Quantcast

Piscina intercomunale, Forza Italia Fucecchio: “Ci rivolgeremo al garante della disabilità”

E' polemica dopo il caso sull'assegnazione degli spazi sollevato da Acquateam nuoto Cuoio

Piscina intercomunale, il caso sollevato da Acquateam Nuoto Cuoio che ha sostenuto problematiche relative alla gestione e all’assegnazione di spazi all’interno dell’impianto sportivo scatena la polemica. Il gruppo consiliare di Forza Italia Fucecchio rincara la dose dopo aver appreso delle lamentele del team: “Questa notizia di per se fa arrabbiare perchè lo sport per i ragazzi è importante, sia per la socialità per la salute e per tenere lontano gli stessi da cattive compagnie. La rabbia sale quando apprendiamo che la società in questione è una società che si occupa di ragazzi con disabilità”.

“Ricodiamo a tutti i cittadini che – spiega il gruppo consiliare di Forza Italia – la forte motivazione che spinse l’amministrazione comunale a rendere Aquatempra una società partecipata, con conseguente aumento dei costi per la stessa amministrazione e di conseguenza per i cittadini, fu la funzione sociale. Dalle dichiarazioni di stampa, apprendiamo inoltre che durante il periodo in cui la disciplina agonistica era consentita, le società, tra cui Acquateam Nuoto cuoio, si erano proposte di compartecipare alle spese di gestione, pur di consentire gli allenamenti ai ragazzi, senza avere risposte, così (sempre secondo dichiarazioni di stampa) a molte altre domande. L’amministrazione comunale ed Aquatempra perdurano nell’avere atteggiamenti poco chiari, ed irrispettosi nei confronti di chi legittimamente chiede informazioni, negando risposte a domande legittime”.

“Ricordiamo – si aggiunge – che nell’ultima variazione di bilancio, il comune di Fucecchio, ha versato ad Aquatempra ben 97mila euro a fronte di un servizo non erogato, in parte per normativa, in parte per scelta politica; ma anche in tale occasione veniva ribadita l’importanza di finanziare la società partecipata per la preziosa funzione sociale che avrebbe svolto in favore delle face più deboli (tutte). Oggi abbiamo la conferma che Aquatempra, effettivamente non privilegia la funzione sociale, e questo ne è un dato di fatto, vista la forte limitazione all’attività di un team per disabili e non fornisce risposte a chi legittimamente interroga su vari temi. Vista la situazione, scriveremo al Garante delle Disabilità del comune di Fucecchio, e chiederemo una commissione garanzia e controllo sull’attività di Aquatempra, che dovrà motivare i criteri di assegnazione degli spazi, che sono fondamento di trasparenza. In tutto questo, imbarazza il silenzio dell’amministrazione comunale di Fucecchio, che tanto sbandiera l’uguaglianza e la parità dei diritti con panchine e pareti colorate, ad alta valenza simbolica, ma che quando c’è da fare effettivamente una scelta di uguaglianza non prende una netta e forte posizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.