“Un progetto ammirevole e condivisibile”, donazione del Lions San Miniato alla Stella Maris foto

E' il ricavato di un concerto tributo a Battisti

Un tributo a Lucio Battisti, ma anche un’occasione di solidarietà a favore della Fondazione Stella Maris. Eccolo il concerto che il Lions Club San Miniato ha organizzato in piazza Duomo a San Miniato questa estate. Per festeggiare il 60esimo anno dalla sua fondazione, l’associazione ha fatto un regalo alla fondazione e il ricavato del concerto (2mila euro) voluto dal presidente Lions Club San Miniato Sergio Gronchi, è stato consegnato al presidente dell’Irccs Fondazione Stella Maris Giuliano Maffei.

“Da tanto – ha detto Gronchi – volevamo fare un’iniziativa a sostegno della Fondazione Stella Maris, ma il Covid ha frenato tutto. Abbiamo promosso il concerto non appena è stato possibile e si poteva tornare nelle piazze. Conosco la Fondazione Stella Maris da una vita per l’opera che la diocesi di San Miniato ha realizzato, dando vita a un istituto che nel tempo è diventato un centro di eccellenza apprezzato e riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Alla Stella Maris va la mia ammirazione. Devo fare i complimenti per il nuovo ospedale, un progetto coraggioso che in un momento così difficile darà risposta alle esigenze di tanti bambini. Un progetto ammirevole e condivisibile”.

“Il Lions Club San Miniato – ha aggiunto Maffei – è da sempre vicino alla Fondazione Stella Maris e questa amicizia ci accompagna in questo importante percorso di collaborazione. Colgo l’occasione per un augurio di buona annata anche al nuovo presidente Riccardo Bastianelli. La donazione andrà a supporto del nuovo ospedale dei bambini che siamo in procinto di realizzare a Pisa. Il concerto è stato un momento di grande musica. A riempirmi il cuore di gioia è anche la scelta della cover band. Quelle de Il Banchetto sono canzoni che superano il tempo e lo spazio e sono nei cuori di tutte le persone: nonni, genitori e figli che in una serata speciale di questa estate hanno cantato all’aria aperta nella ritrovata voglia di vivere”.

Il Banchetto è un gruppo di interpreti originari di San Casciano Val di Pesa: Ugo Burroni, voce; Elena Pelegatti, voce; Bruno Masi, chitarra acustica; Leonardo Beccucci, chitarra elettrica; Andrea Checcucci, tastiere e voce; Alessandro Ulivi, basso elettrico; Giovanni Giuntini, batteria; Sara Salvini, percussioni.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.