Quantcast

Romaiano come Coverciano: in arrivo una riqualificazione da 700mila euro

Il campo misto è cofinanziato dal bando sport e periferie. Tra le migliorie, spogliatoi accessibili ai disabili e pannelli fotovoltaici

Il progetto di rifacimento dell’impianto sportivo è piaciuto e così la società del Romaiano di San Donato di San Miniato si è aggiudicata un finanziamento da 700mila euro del bando sport e periferie.

“Questo fondo – spiega l’architetto Fulvia Quirici che ha seguito la progettazione per conto della società -, istituito dal Coni per realizzare interventi edilizi per l’impiantistica sportiva volti al recupero e alla riqualificazione degli impianti esistenti, individuava come finalità il potenziamento dell’agonismo, lo sviluppo della relativa cultura, la rimozione degli squilibri economico sociali e l’incremento della sicurezza urbana. Abbiamo lavorato per presentare un progetto di ultima generazione dove la parte più importante riguarda la realizzazione di campo sintetico misto (metà naturale e metà artificiale) a norma Coni, un impianto all’avanguardia che in Toscana, ad oggi, esiste solo a Coverciano“.

Oltre a questo intervento, nella progettazione sono previsti anche la sostituzione con dei led delle lampade di tutte le torri faro, la realizzazione di nuove panchine e di una recinzione a norma. “Il bando richiedeva un ulteriore sforzo: la ristrutturazione degli spogliatoi a norma Coni. Ci siamo quindi presi l’impegno utilizzando il superbonus 110%, grazie al sostegno del Comune di San Miniato, di demo ricostruire quelli esistenti andando a demolire gli spazi obsoleti e ricostruendoli nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa Coni, per esempio con la realizzazione di servizi igienici completi per disabili in ciascun spogliatoio, e di puntare sull’efficientamento energetico attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’acqua calda e il riscaldamento”.

Un progetto che punta quindi alla riduzione del consumo di metano e di energia elettrica, oltre ad offrire un impianto unico sul territorio che diventa anche più attrattivo. “Vogliamo – dicono il sindaco Simone Giglioli, l’assessore ai lavori pubblici Marzia Fattori e l’assessore allo sport Loredano Arzilli – per prima cosa fare un plauso alla società del Romaiano e ad Angiolino Quirici per l’impegno e la costanza che ha messo nel portare a casa questo risultato così importante per tutta l’attività sportiva del nostro territorio. La cifra ammessa a finanziamento è necessaria a garantire un intervento di cui c’era assoluto bisogno, anche per garantire lo svolgimento dell’attività sportiva in questo impianto.

Il campo sportivo di San Donato da anni ha all’attivo convenzioni anche con la società di Pontedera e spesso è capitato di ospitare squadre che militassero nei campionati maggiori, un orgoglio che, oggi, possiamo ulteriormente incrementare grazie alla realizzazione di un impianto davvero unico in tutta la regione. I lavori per gli spogliatoi dovranno iniziare a breve e la società si sta già organizzando per conciliare le attività dei campionati con i mesi di lavoro che ci aspettano. Alla fine degli interventi siamo sicuri che avremo un impianto sportivo davvero all’avanguardia e per questo rivolgiamo ancora un caloroso ringraziamento a tutta la società del Romaiano che si è rimboccata le maniche per amore di questo luogo sportivo fondamentale per tutto il nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.