Quantcast

Vittime del lavoro, sarà intitolata a Luana la statua di piazza XX settembre foto

La decisione è maturata grazie al concorso Un Nome e un Fumetto per la Sicurezza

E’ una delle più giovani e recenti vittime del lavoro. Sarà intitolata alla 23enne Luana D’Orazio la statua che l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro e il Comune di Fucecchio hanno inaugurato lo scorso anno in piazza XX settembre. La decisione di intitolarla alla giovane ragazza pistoiese, morta schiacciata dal macchinario dove lavorava in un’azienda tessile di Montemurlo lo scorso 3 maggio, è maturata grazie al concorso “Un Nome e un Fumetto per la Sicurezza” che l’Anmil ha lanciato nelle scuole fucecchiesi di ogni ordine e grado, raccogliendo 40 lavori e proposte da parte degli studenti.

Quattro di queste sono state scelte dalla commissione esaminatrice: tre sono vincitori delle rispettive categorie (scuole primarie, scuole secondarie di primo grado e scuole secondarie di secondo grado), un quarto invece è il vincitore del premio generale che darà il nome alla statua che si chiamerà Luana, Vita e Lavoro. Alla premiazione delle classi e degli studenti vincitori e alla cerimonia di intitolazione della statua interverrà anche Emma Marrazzo, la madre di Luana D’Orazio.

Il tutto si svolgerà domani a partire dalle 9,30, in occasione della 71esima Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, quando in piazza XX settembre si terrà il convegno dedicato alla sicurezza promosso dall’Anmil provinciale di Firenze in collaborazione con l’amministrazione comunale. All’evento, oltre ai presidenti nazionali dell’Anmil Zoello Forni e dell’Inail Franco Bettoni, parteciperanno il senatore Dario Parrini, l’assessore regionale alla formazione professionale e alla scuola Alessandra Nardini e il consigliere regionale Enrico Sostegni. A fare gli onori di casa saranno il sindaco Alessio Spinelli, l’arciprete della Collegiata don Andrea Pio Cristiani e il presidente provinciale dell’Anmil Evaretto Niccolai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.