Quantcast

Ponte a Egola, i ragazzi della II C hanno una classe foto

Il comune ha preso in affitto uno spazio di fronte alla scuola

E’ suonata anche la prima campanella per i ragazzi della classe II C della scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo Buonarroti di Ponte a Egola a San Miniato che questa mattina 18 ottobre hanno finalmente preso possesso della nuova aula di via Diaz.

Il nuovo spazio, di fronte alla scuola, è stato preso in affitto dal Comune per poter fare fronte alla necessità di avere nuovi spazi didattici, in seguito all‘aumento della popolazione scolastica, in grado di garantire il rispetto delle nuove regole previste dalle norme sul contenimento della pandemia da covid 19.

“I lavori di adeguamento – spiegano il sindaco Simone Giglioli e gli assessori Giulia Profeti e Marzia Fattori – ad attività didattiche e laboratoriali di questo fondo sono stati i più consistenti all’interno del ciclo di manutenzioni ordinarie e straordinarie che programmiamo in estate. Si tratta di uno spazio che abbiamo dovuto reperire in poco tempo, per l’incremento delle iscrizioni alla scuola secondaria di primo grado di Ponte a Egola, un aumento tale da non consentire, nei vecchi spazi, il rispetto della distanza prevista dalle norme anti covid. Per questo ci siamo immediatamente attivati con l’Istituto e gli uffici comunali per trovare una soluzione idonea e dare a questa classe di 24 ragazze e ragazzi uno spazio vicino alla scuola, dove potessero essere rispettate le condizioni di sicurezza.

Per farlo abbiamo dovuto sistemare alcune porzioni di intonaco e realizzare pareti in cartongesso per l’aula, oltre a fare una revisione generale degli impianti elettrici, termici e di collegamento informatico, per una spesa complessiva di circa 50mila euro. Oggi siamo felici di vederli finalmente in aula e gli facciamo un grande in bocca al lupo per questo anno scolastico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.