Quantcast

Standing ovation per Gabriele Ghelardi: 17 anni ed è già un genio del sax foto

E' andato al giovane santacrocese il premio Montopoli Jennifer Bartoli per i giovani talenti

Tutti in piedi per Gabriele Ghelardi. Il giovane talento del sax ha incantato tutti, ieri sera (22 ottobre), con l’esibizione che ha concluso l’iniziativa organizzata dall’associazione Burrasca di colori e parole fra le mura della Sala Pio XII, nel cuore del centro storico di Montopoli. Una serata di poesia e di teatro, che ha portato in scena i versi di quattro poeti locali attraverso lo spettacolo dal titolo I giorni dell’amore. Un appuntamento riproposto dopo lo stop del 2020, recuperando una tradizione che da quattro edizioni si accompagna alla consegna del premio Montopoli Jennifer Bartoli – giovani talenti, ideato e promosso dalla stessa associazione Burrasca di colori e parole in ricordo della giovane di Montopoli deceduta nel 2017, all’età di 22 anni.

“Una ragazza che non ho avuto il piacere di conoscere, ma alla quale voglio dedicare i due pezzi che eseguirò stasera”, ha detto dal palco Gabriele Ghelardi, 17 anni, di Santa Croce, giovane talento del sassofono a cui la commissione ha deciso di consegnare il premio dell’edizione 2021. A dispetto della giovane età, infatti, Gabriele vanta già riconoscimenti ed esperienze di livello, anche internazionale, come la borsa di studio nella prestigiosa Liverpool of performing art, oppure il premio come “musicista più promettente” al Conad Jazz Contest di Perugia, che aveva permesso al musicista di Santa Croce di partecipare alla Berklee Summer School esibendosi sui palchi dell’Umbria Jazz. “Iscritto al quarto anno del liceo musicale Carducci di Pisa, Ghelardi vanta già un curriculum eccezionale” ha detto Italo Zingoni dell’associazione Burrasca di colori e parole leggendo la motivazione del premio, portato sul palco dalla ragazze della Pro Loco in costume medievale e consegnato a Gabriele dalla vicesindaca Linda Vanni, affiancata dall’assessore Valerio Martinelli, dal presidente di Burrasca di colori e parole Giuseppe Nicosia e da Federica Bartoli, sorella di Jennifer. “È una serata importante – ha detto Vanni – non solo perché si fa cultura attraverso la poesia e il teatro, ma anche perché andiamo a ricordare una giovane ragazza che viveva questa comunità”.

Una serata che ha riempito quasi interamente gli spazi della sala Pio XII, dando ragione alla scommessa dai quattro poeti locali (Italo Zingoni, Giuseppe Nicosia, Saverio Chiti e Giancarlo Fiaschi) che da alcuni anni si impegnano per portare la poesia in mezzo alla gente. Prima della consegna del premio, infatti, sono stati gli attori Giancarlo Brenda, Barbara Fattori e Stefano Torriti, accompagnati dalla danzatrice Martina Guidetti e dalla musica di Serafino Carli al pianoforte, a dare ‘forma’ e voce ai 36 componimenti firmati dai quattro poeti. “Tutti gli interpreti sono stati straordinariamente bravi – ha detto l’assessore Martinelli – in una serata che ci ha regalato tanti momenti di bellezza”. Il gran finale, infine, con l’esibizione da brividi firmata da Gabriele e dal suo sax, conclusa da un lungo e caloroso applauso di tutto il pubblico in piedi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.