Quantcast

La Chiesa in cammino, nominati i segretari per seguire il cammino sinodale

Riprende anche la visita pastorale. In programma due pellegrinaggi. Nuovi incarichi per don Meini e don Billeri

Coordinare il lavoro dei gruppi sinodali di ascolto e produrre una sintesi dei lavori da far pervenire alla segreteria della Cei. E’ questo il compito del parroco di Cigoli don Francesco Ricciarelli e di Virginia Sicuranza, i due segretari diocesani nominati dal vescovo della diocesi di San Miniato Andrea Migliavacca per seguire il cammino sinodale delle Chiese che sono in Italia e per il sinodo ordinario dei vescovi della Chiesa universale.

Una Chiesa in ascolto dal basso, dunque, quella che si prepara al nuovo anno pastorale. Nelle parrocchie e negli altri luoghi di incontro dei fedeli dovranno essere costituiti gruppi sinodali che si confrontino sul recupero di uno stile più evangelico. Quanto emergerà da questa prima fase di ascolto dovrà confluire in una sintesi diocesana che sarà inviata alla segreteria della Cei entro fine marzo 2022. Nel mese successivo, la segreteria Cei farà una sintesi dei contributi arrivati da tutte le diocesi e la invierà alla segreteria del sinodo universale. Da questo grande lavoro di consultazione e di raccolta scaturirà il testo su cui si confronteranno i vescovi nell’assemblea ordinaria del sinodo universale.

Un sentiero, quello del sinodo, che per la Chiesa di San Miniato viaggia parallelo a tanti sentieri. Quello del nuovo anno pastorale, che riprende in presenza ma con tutte le restrizioni anti covid ancora in vigore e anche quello verso la celebrazione del quarto centenario della diocesi. E anche quello, dal 2022, della visita pastorale del vescovo che il covid 19 aveva fatto fermare a Fucecchio (qui). Non possono mancare i pellegrinaggi in una Chiesa in cammino: nella prima metà del prossimo anno ce ne sono in programma uno a Piacenza, nei luoghi di monsignor Paolo Ghizzoni vescovo di San Miniato dal 1970 al 1986 e uno a Lucca, da fare a piedi.

Le altre nomine

Il vescovo, in vista di tutti questi impegni e della ripresa delle attività parrocchiali, ha nominato don Massimo Meini collaboratore pastorale della parrocchia di Ponte a Egola, per le attività ordinarie della parrocchia e fino all’agosto 2022. Contemporaneamente proseguirà alcuni studi teologici a Roma. La nomina decorre dal 27 novembre, I domenica di Avvento.
Don Marco Billeri è stato nominato vicario parrocchiale della parrocchia di San Miniato Basso, proseguendo fino alla fine di questo anno 2021 gli studi per la tesi dottorale a Roma. La nomina decorre dalla prima domenica di novembre.
Monsignor Roberto Pacini, inoltre, vicario generale, proseguirà anche il servizio di segreteria vescovile e di cerimoniere vescovile fino all’epifania del 2022. Don Federico Cifelli è nominato assistente diocesano dell’Unitalsi e don Luca Camarlinghi assistente del Gam.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.