Quantcast

A tavola nonostante il covid 19, si riunisce la Commissione Mensa per le scuole di Fucecchio

"Ogni giorno circa 1200 pasti vengono serviti ai nostri bambini dei quali circa 300 con diete alimentari molto delicate"

La gestione del servizio e la qualità della mensa per le scuole di Fucecchio sarà al centro della riunione della Commissione Mensa che si terrà mercoledì 10 novembre e che, dopo le vicissitudini legate alla pandemia da Covid, torna ad essere in presenza (seppur con tutte le precauzioni del caso: green pass, mascherina e distanziamento).

La Commissione Mensa è il luogo deputato al confronto tra i genitori rappresentanti di ogni plesso scolastico, i docenti, il personale Ata, l’amministrazione comunale, la società Fucecchio Servizi, l’azienda che produce i pasti, la cooperativa che li sporziona e gli organi deputati al controllo. Il confronto si è sempre rivelato utile per continuare a mettere al centro del progetto la qualità del servizio e valutare tutte quelle proposte migliorative che possono venire dalle varie componenti della Commissione.

La presidente della Commissione Mensa Letizia Caverni, ha convocato l’assemblea, che si terrà alle 17 nei locali dell’Auditorium La Calamita in piazza Salvo D’Acquisto per una breve presentazione dei commissari e dei gestori servizio mensa, gestione del nuovo servizio mensa e problematiche riscontrate, attività di presentazione del servizio mensa ai commissari con appuntamenti e degustazione pasti.

“La gestione della mensa – spiega il presidente della Fucecchio Servizi Lorenzo Calucci – è estremamente delicata quanto complessa. Ogni giorno circa 1200 pasti vengono serviti ai nostri bambini dei quali circa 300 con diete alimentari molto delicate. Un sistema di tal genere necessita di un continuo monitoraggio per essere sempre migliorato e potenziato. Il ruolo della commissione Mensa e dei suoi Commissari sarà un valido contributo per riprendere il percorso lasciato da oltre un anno causa covid 19. La valida guida della nuova presidente Letizia Caverni saprà ben direzionare questo strumento anche per efficientare il servizio e al contempo non far perdere la qualità dei prodotti naturali e biologici che oggi vengono serviti ai nostri bambini: la salute dei nostri alunni è la nostra priorità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.