Quantcast

Il 4 novembre celebrato a Fucecchio con studenti e associazioni  foto

Un passaggio dedicato anche al Milite ignoto

L’Unità Nazionale conquistata nel 1918 a conclusione della Grande Guerra e l’impegno costante delle Forza armate italiane sono stati celebrati questa mattina a Fucecchio in occasione della Festa del 4 novembre.

Quella organizzata dall’amministrazione comunale è stata una cerimonia partecipata sia dai cittadini che dalle associazioni che erano presenti con i propri labari (Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro, Croce Rossa, Pubblica Assistenza, Spi-Cgil). Significativa anche la presenza dei giovani del gruppo #Fucecchioèlibera e degli studenti, grazie alla partecipazione delle classi seconda E e terza F della scuola secondaria di primo grado Montanelli-Petrarca.

Proprio gli interventi degli alunni hanno concluso la celebrazione che è stata condotta dall’assessore alla memoria storica Daniele Cei e che si era aperta con la deposizione di una corona di alloro al Monumento dei caduti accompagnata dalle note de Il silenzio. L’assessore Cei ha ricordato il grande contributo di vite umane da parte dei soldati italiani che portarono la nostra nazione alla vittoria della Prima guerra mondiale, l’importanza di far conoscere alle giovani generazioni la storia italiana e di tramandare i valori democratici e di libertà che sono alla base della nostra Costituzione.

Un passaggio molto toccante della cerimonia è stato dedicato quest’anno alla celebrazione del Milite Ignoto, di cui ricorre il centenario della sepoltura all’Altare della Patria a Roma. Di questa significativa ricorrenza, degli uomini e degli eventi che portarono l’Italia e i suoi alleati alla vittoria nella Grande Guerra ha parlato, in qualità di delegato nazionale dell’Anci, il consigliere comunale Marco Cordone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.