Quantcast

“Infrastrutture deteriorate”, ecco perché internet veloce a Montopoli è in ritardo

"Conclusione dei lavori stimata per ottobre 2022". Il Comune: "Valutiamo il coinvolgimento diretto delle associazioni di categoria e dei consumatori"

Comune di Montopoli Valdarno, Regione Toscana e i referenti dell’azienda Open Fiber si sono riuniti per fare il punto sugli interventi che porteranno la fibra sul territorio comunale. “Dopo la prima fase di rilascio autorizzazioni e di realizzazione di una quota dei lavori – hanno spiegato i referenti di Open Fiber all’amministrazione comunale – la realizzazione della rete Bul ha riscontrato una significativa criticità: è infatti emerso che diversi chilometri di infrastrutture già esistenti, all’interno delle quali era stata progettata la posa della fibra, risultano essere deteriorate e non completamente pervie.

Per questa ragione, per tutte queste tratte, si dovrà provvedere a realizzare infrastrutture ex novo anche attraverso degli scavi, che necessitano quindi di una nuova progettazione della rete per tutta l’area interessata. A causa anche delle significative difficoltà che le imprese di progettazione stanno avendo in tutta Italia, i nuovi progetti verranno completati nel mese di novembre, causando uno slittamento dei tempi di lavorazione. E quindi possibile stimare oggi la conclusione dei lavori nel Comune di Montopoli per ottobre 2022″.

Si tratta di un investimento importante, strategico per il Comune di Montopoli, di quasi un milione e mezzo di euro, derivanti da fondi europei a disposizione della Regione Toscana. “Il passaggio alla fibra – hanno commentato il sindaco Giovanni Capecchi e l’assessore all’innovazione tecnologica e allo sviluppo del territorio Valerio Martinelli – è un passaggio fondamentale per il nostro territorio, per le nostre imprese e per tutti i cittadini. Lo smartworking e la didattica a distanza ci hanno ricordato quanto la presenza di una connessione stabile e veloce sia prioritaria non solo per le relazioni sociali ma anche per usufruire dei servizi pubblici, per poter lavorare e seguire le lezioni. Speravamo che la transizione alla fibra potesse già essere a disposizione dei cittadini, come da cronoprogramma. Siamo stati profondamente delusi nelle aspettative e gli impegni presi non sono stati mantenuti. Ci auguriamo che siano rispettate le nuove date di consegna e abbiamo chiesto alla Regione di farsi portavoce delle esigenze del nostro territorio e di tutti i nostri concittadini”.

“La Regione – per l’assessore alle infrastrutture digitali Stefano Ciuoffo – sta seguendo tutti i cantieri aperti stimolando Open Fiber a procedere nel modo più celere possibile. È nostro interesse prioritario che tutta la Toscana e soprattutto i piccoli comuni siano collegati in modalità moderne e innovative. Certamente condizioni oggettive e non conosciute prima dei lavori di scavo, come il deterioramento delle infrastrutture pre esistenti, non potevano essere messe in conto all’inizio. Condividiamo la preoccupazione dell’amministrazione comunale e di cittadini e imprese di Montopoli e monitoreremo a fianco del Comune che i lavori possano velocizzarsi e terminare prima di quanto annunciato”.

L’intenzione dell’Amministrazione, nell’interesse dei cittadini, è quello di monitorare con ulteriore premura lo stato di avanzamento dei lavori. “Per quanto di competenza del Comune – concludono Capecchi e Martinelli – chiederemo periodicamente report sullo stato di avanzamento dei lavori, sollecitando per quanto possibile e organizzeremo una conferenza pubblica nel primo semestre del prossimo anno per valutare pubblicamente quelle che speriamo saranno le ultime tappe dei lavori. Stiamo valutando anche un coinvolgimento diretto delle associazioni di categoria e dei consumatori perché ogni giorno di ritardo sulla tabella di marcia vuol dire un servizio in meno ai cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.