Quantcast

Rotary Club Castelfranco di Sotto, un nuovo socio all’incontro con il Governatore foto

Il presidente Bartali ha ribadito la volontà di crescere lungo le direttrici già tracciate durante l’anno come la presenza nel sociale e la cultura

Roberto Cambi è un nuovo socio del Rotary Club di Castelfranco di Sotto Valdarno Inferiore. Ha fatto il suo ingresso durante una conviviale alla quale ha partecipato il governatore del distretto 2071 Ferdinando Damiani, accompagnato dall’assistente Jacopo Bojola.

Un nuovo ingresso che è in linea con gli scopi del Club: tra gli obiettivi principali di quest’anno c’è l’aumento dell’effettivo e quello di essere sempre più presenti sul territorio, oltre allo scopo primario, individuato dal presidente del Rotary International Shekhar Mehta nella crescita del club.

La visita del governatore, però, raccontano i soci, “è stato un momento cruciale per riflettere sui principi ispiratori che portano a aderire alla comunità rotariana, al codice deontologico e ai ciò che spinge i suoi membri ad agire al di sopra di ogni interesse personale. È stato un evento anche altamente formativo, motivazionale e accrescitivo dal punto di vista rotariano, in quanto il governatore ha ascoltato con interesse sia le osservazioni del presidente, sia le relazioni che i presidenti di commissione hanno esposto, condividendo la propria esperienza e quella dei club che sta visitando, contribuendo in tal modo all’aumento del valore e dei contenuti della serata. Questa serata, trascorsa in modo fluido e costruttivo, quindi, è stato un momento di moltiplicazione di esperienze e valori rotariani”.

I soci del Club, inoltre, hanno accolto con piacere le esortazioni del governatore Damiani, a promuovere il motto della società “servire per cambiare vite”. Il presidente Claudio Bartali ha ribadito la volontà del club di crescere lungo le direttrici già tracciate durante l’anno come la presenza nel sociale, la cultura e la vicinanza alle necessità della collettività.

È stato mostrato poi, un video commentato da Margherita, moglie del governatore, che ha presentato i risultati di un’iniziativa rotariana denominata “Campus-interhabile”, dove si illustra come con il contributo dell’associazionismo, siano state portate avanti delle giornate all’insegna dell’integrazione fra adolescenti abili e diversamente abili. La serata si è conclusa con il consueto scambio di regali e gagliardetti tra il club e il governatore e infine, il suono della campana.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.