Quantcast

Letture, dibattiti e arte contro la violenza sulle donne foto

Tante iniziative a Fucecchio

Fare prevenzione, promuovere la cultura del rispetto, rendere i giovani protagonisti di un cambiamento della società che porti al rifiuto della sopraffazione e della violenza di genere. Sono questi i principali obiettivi delle iniziative organizzate a Fucecchio in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
Questa mattina (25 novembre) all’auditorium La Calamita il gruppo teatrale Open Doors dell’istituto superiore Checchi ha proposto Dolente Pia e le altre, una serie di letture drammaturgiche sul tema della violenza sulle donne nella storia. L’iniziativa ha visto la partecipazione della vicesindaca Emma Donnini, dei consiglieri comunali Antonella Gorgerino e Marco Cordone, delle dirigenti scolastiche dei tre istituti fucecchiesi – Genny Pellitteri, Paola Cinquerrui, Marinella Pascale – della dottoressa Margherita Carmignani del “Centro Aiuto Donna Lilith” e di Eva Rizzo dell’associazione “Frida – donne che sostengono donne”.
Contemporaneamente il gruppo infioratori della Pro Loco ha realizzato un quadro floreale a tema in piazza Salvo d’Acquisto. 
Le iniziative, promosse dalla Commissione elette e mominate del Comune di Fucecchio, guidata dalla consigliera delegata alle pari opportunità Sabrina Mazzei, hanno preso il via ieri alla biblioteca comunale con la presentazione del libro Pandemia e prigionia domestica: e le donne? e proseguiranno nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.