Quantcast

La Casa dei Comunisti: “Viabilità e traffico, accolte tante nostre proposte” foto

Il gruppo: "Soddisfatti di essere stati ascoltati su proposte costruttive e di buon senso"

Tante proposte lanciate dalla Casa dei Comunisti recepite e accolte dall’amministrazione comunale di Santa Maria a Monte. Dalla viabilità agli attraversamenti pedonali, ora la Casa dei Comunisti fa il bilancio.

“Facciamo alcuni esempi di proposte nostre, che in parte sono state condivise da questa maggioranza e portate in realizzazione anche con progetti che potevano essere realizzati in modi e circostanze diverse. Nel 2013 come Comunisti proponevamo di realizzare attraversamenti ciclo-pedonali a Ponticelli sui Canali Usciana, Collettore e Canale Antifosso. Questa proposta è stata in parte condivisa dalle attuale giunta Parrella e messa in cantiere (salvo purtroppo incidenti di percorso vedi crollo del ponte ancora da inaugurare sul canale Collettore) con realizzazione sul canale Antifosso e Collettore, ma non sul Canale Usciana per adesso”.

“Il 4 novembre 2019 con un comunicato stampa – osservano – chiedevamo a questa amministrazione comunale, visto la realizzazione nella zona scolastica di Ponticelli della nuova Chiesa, di realizzare in tempi brevi il collegamento con la strada Provinciale Francesca per decongestionare dal traffico prodotto in alcune fasce orarie. Ebbene, questa opera di collegamento è adesso in cantiere con i lavori già iniziati”.

“Il 17 ottobre 2018 – proseguono dalla Casa dei Comunisti – chiedevamo la realizzazione di marciapiedi lungo la provinciale Francesca da dove si erano fermati esattamente alcuni anni fa, esattamente dalla piazza centrale 2 giugno per proseguire verso Montecalvoli motivando questo intervento con il grande traffico che la Provinciale assorbe quotidianamente e la pericolosità per i cittadini che vi abitano anche per raggiungere a piedi le numerose attività commerciali che vi sono. Anche questa proposta è stata recepita e accolta e i lavori iniziati e quasi ultimati, anche se, questa realizzazione, ha destato e desta ancora oggi molte critiche da parte dei cittadini, per i criteri scelti nell’ usare il bitume da asfalto stradale, invece di continuare come il buonsenso indicava con i mattoncini autobloccanti,n onchè per la mancanza di un cordolo in molti tratti. Questo è per rimarcare quanto scritto inizialmente che quando le proposte sono serie e necessarie per la collettività, trovano adesione e comprensione da parte di chi governa il nostro bellissimo Comune: fa piacere a tutti noi in primis e su questa linea di ascolto dei bisogni dei nostri concittadini, continueremo a farlo con serietà e correttezza politica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.