Quantcast

Le rubriche di Cuoio in diretta - LIfe&People

Spopola il nuovo singolo del cantante montopolese Phil Bianchi foto

Un successo per le visualizzazioni del nuovo pezzo

Un brano che ha il sapore di una ballata irlandese: delicato, soffuso, quasi sussurrato nelle parole, in un’atmosfera rilassata e onirica che racconta momenti e stagioni della vita. È la canzone Colazione calda, l’ultimo singolo che l’artista montopolese Filippo Bianchi, in arte Phil, ha portato dallo scorso martedì (11 gennaio) su tutte le principali piattaforme streeming, raggiungendo più di 100mila visualizzazioni in pochi giorni, prima dell’esordio in radio avvenuto nella giornata di venerdì 14.

Un brano pensato e riadattato fin dal 2014, ma pubblicato soltanto adesso per festeggiare i 100mila iscritti raggiunti dal canale YouTube del giovane cantautore, 27 anni, divenuto celebre negli ultimi anni soprattutto sui social ma anche attraverso format radiofonici e partecipazioni a programmi televisivi. Una passione per la musica sbocciata fin da subito quella di Filippo, fin dalla prima band con alcuni amici montopolesi, passando poi per le lezioni di chitarra all’accademia Caccini e la successiva scuola di canto con Petra Trivellini, fino ad arrivare alla pubblicazione del primo singolo nel 2014 dal titolo Il passato non sa perdere, realizzato a Bologna con la partecipazione di Bruno Mariani, il compositore che ha arrangiato e prodotto brani per artisti come Lucio Dalla e Luca Carboni. “Dopo quel primo singolo – racconta – ho iniziato a esibirmi in locali, teatri e radio in tutta Italia, aprendo anche concerti di artisti più famosi. Questo mi ha permesso di farmi conoscere e di ottenere una buona risposta di pubblico e di notorietà, soprattutto attraverso i social“. Seguitissimi, in particolare, i suoi video dove reinterpreta le hit del momento mettendo in musica i commenti dei suoi fan: milioni di visualizzazioni che hanno permesso a Phil Bianchi di inaugurare un vero e proprio format per radio e tv. Una popolarità che nel 2018 aveva “spinto” il successo del suo secondo singolo, E poi ritornerò, capace di mettere insieme mezzo milione di visualizzazioni in poche ore, portando l’artista montopolese in varie trasmissioni televisive.

Adesso, dopo quasi quattro anni, Filippo porta in scena un nuovo brano prodotto per la prima volta in autonomia e distribuito dalla Universal. “Colazione calda l’ho scritta nel 2014 – racconta Bianchi -. Diversi produttori ci hanno messo le mani ma infine ho buttato tutto nel cestino e l’ho prodotta da solo: sentivo che la canzone non era al 100% del suo potenziale e io che l’avevo scritta la conoscevo meglio di chiunque altro. Alla fine me la sono ‘vestita’ addosso”. Del resto sono abituato ad accumulare idee e progetti, che restano fermi in un cassetto in attesa di uscire quando ritengo che il momento sia opportuno. Sono consapevole che questa è una scelta controcorrente, perché oggi la norma dice che più pubblichi e meglio è. Io invece se voglio essere presente tutti i giorni preferisco pubblicare un contenuto sui social, mentre la musica ha bisogno dei suoi tempi”. Arrangiata dunque più volte e masterizzata dal compaesano montopolese Riccardo Andreini, ‘Colazione calda’ si presenta nella versione definitiva con alcune parti della prima bozza registrata ‘al volo’, come la chitarra che accompagna tutto il brano e le voci modificate digitalmente, mentre i suoni di tastiere in bassa fedeltà restituiscono un’estetica intima ‘da cameretta’. Ad accompagnare il brano è un video realizzato a Los Angeles tra 2017 e 2018 da Federica Baldinotti, videomaker e compagna di Filippo. “Lei si trovava negli Stati Uniti per uno scambio culturale – racconta l’artista – così ne abbiamo approfittato per unire due nostri desideri: da parte sua quello di girare un video in America e per me di farlo a Los Angeles, città dei sogni per antonomasia, capace di catapultarti in una sorta di estate infinita”.  Il videoclip è stato pubblicato in anteprima il 13 gennaio sul magazine del mondo influencer webboh.it.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.