Quantcast

I pracinhas tornano alle Cerbaie: l’incontro a Fucecchio rinsalda l’amicizia

In vista della cerimonia che ad aprile si terrà nei pressi di Staffoli di Santa Croce sull’Arno

In vista dell’annuale cerimonia che ricorda il sacrificio dei soldati brasiliani impegnati in Toscana per combattere al fianco degli alleati nella seconda guerra mondiale, il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli ha ricevuto il colonnello Sérgio Alexandre de Oliveira, addetto militare presso l’ambasciata brasiliana a Roma e il tenente Charles Gustavo Bertuol, coadiutore dell’addetto militare presso il monumento votivo militare brasiliano a Pistoia.

L’incontro, oltre che rinsaldare i tradizionali rapporti di amicizia in ricordo della presenza dei pracinhas sulle colline delle Cerbaie, da dove partivano per dare il cambio ai soldati impegnati sulla Linea Gotica, è stato finalizzato all’organizzazione della cerimonia che ad aprile si terrà nei pressi di Staffoli di Santa Croce sull’Arno. Qui i soldati della Feb, la forza di spedizione brasiliana, nel 1944 costruirono una marginetta dedicata alla Madonna. Il Comune di Fucecchio, insieme alle amministrazioni di Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull’Arno, ogni anno, ricorda l’impegno di quei ragazzi arrivati da oltreoceano per combattere il nazi fascismo e liberare l’Italia.

“E’ sempre un piacere ospitare i rappresentanti dell’esercito brasiliano – per il sindaco Alessio Spinelli – con i quali abbiamo costruito un rapporto di amicizia e reciproca stima in ricordo del loro impegno a fianco degli alleati e della loro capacità di farsi ben volere anche dalla popolazione locale. Molti di quei giovani soldati che si trovavano a Staffoli frequentarono i nostri territori e ebbero modo di fare amicizia con la gente del luogo, in particolare a Ponte a Cappiano. Anche il ricordo di quei fatti fa parte del percorso che il nostro Comune sta dedicando alla memoria storica e per i quali siamo impegnati durante tutto l’anno soprattutto con i ragazzi delle scuole. Direi che è stato proprio il momento giusto per confrontarsi su questi temi visto che ci stiamo avvicinando al Giorno del Ricordo nel quale riportiamo alla memoria i terribili anni della Shoah e dell’Olocausto”.

All’incontro con i rappresentanti dell’esercito brasiliano ha partecipato anche Roberto Dini, dirigente del comando territoriale di Fucecchio della polizia municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.