Quantcast

“La sostenibilità ambientale deve coinvolgere anche le persone più fragili”. Castelfranco di Sotto riqualifica le case popolari foto

Toti: "Stiamo realizzando il più grande piano di interventi sulle case polari degli ultimi decenni"

L’obiettivo è quello di rendere più sicuri, confortevoli ed efficienti gli alloggi presenti sul territorio comunale di Castelfranco di Sotto. Grazie alla collaborazione con Apes Pisa, gestore degli alloggi Erp dei comuni della provincia, l’amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto ha promosso numerosi progetti che negli ultimi mesi hanno ottenuto importanti finanziamenti sia regionali che europei provenienti dal Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Risorse importanti che permettono di migliorare la qualità delle case popolari, soprattutto per quanto riguarda l’efficienza energetica con riduzione dei consumi, con interventi che hanno anche una forte valenza sociale, oltre a quella ambientale, se si pensa che i costi per il riscaldamento costituiscono una spesa importante per le famiglie e che l’abbassamento dei consumi energetici è, pertanto, indirettamente, anche una misura di sostegno al reddito.

Il Comune aveva candidato all’avviso regionale 2020 per il finanziamento degli interventi di efficientamento energetico in edifici di Edilizia Residenziale Pubblica cinque progetti definitivi redatti da Apes Pisa per altrettanti condomini di case popolari. Due di questi, per un importo per lavori di complessivi 327mila euro, sono stati finanziati per l’80% della spesa.

Gli interventi riguardano 6 alloggi del fabbricato Erp di via Solferino e via D’Azeglio, per lavori di sostituzione degli infissi con nuovi infissi in legno con vetro camera basso emissivo e la manutenzione dell’impianto di riscaldamento con installazione di caldaie a condensazione e valvole termostatiche, per un importo complessivo di 100.828 euro e 12 alloggi del fabbricato Erp di via Guerrazzi 4, 5 e 6 per lavori di sostituzione degli infissi con nuovi infissi performanti in legno con vetro camera basso emissivo un impegno di spesa di 226.189 euro. Entrambi gli interventi saranno co finanziati in parte con risorse del Comune di Castelfranco di Sotto e in parte con ulteriori contributi provenienti dalla misura di incentivazione Conto Termico gestito da Gse.

Dopo il trasferimento del finanziamento, i lavori saranno affidati ed eseguiti sotto la direzione di Apes. La realizzazione è prevista nel corso del 2022.

Con delibera del 27 dicembre scorso, la giunta regionale toscana ha approvato il programma di lavori proposte dalle aziende di gestione degli immobili Erp finanziati dal Pnrr che attribuisce a lavori su immobili del Comune di Castelfranco di Sotto un finanziamento complessivo di 350mila euro. Si tratta di interventi di sostituzione completa degli infissi degli alloggi del fabbricato di via Vittorio Emanuele 10 e di interventi di riqualificazione degli spazi pubblici del complesso edilizio di via Puccinelli oltre alla sostituzione completa degli infissi degli alloggi di un fabbricato facente parte del complesso. Il programma prevede anche l’utilizzo di finanziamenti aggiuntivi per la manutenzione straordinaria per l’efficientemente energetico delle abitazioni rimaste libere e da riassegnare.

Nel 2022 è prevista la fase della redazione dei progetti esecutivi e dell’affidamento. La realizzazione negli anni 2023-2024. L’Amministrazione inoltre, tramite Apes Pisa, sta attivando anche procedure per avvalersi del contributo statale Superbonus 110% per il miglioramento energetico – cappotto termico e sostituzione centrali termiche e infissi – per ulteriori fabbricati e condomini. Sono, infine, in fase di ultimazione i lavori di adeguamento energetico con sostituzione di infissi e impianto di riscaldamento di 20 alloggi del fabbricato di via Vittorini, acquistato dal Comune con il contributo assegnato dalla Regione Toscana e che, a fine lavori, saranno destinati a Edilizia Residenziale Pubblica.

“L’attenzione dell’amministrazione comunale – spiega il sindaco Gabriele Toti – verso la qualità dell’abitare è una priorità. La sostenibilità ambientale deve coinvolgere tutti anche le persone più fragili. Si tratta del benessere e della salute delle persone, nonché della loro sicurezza a vivere in immobili più idonei e confortevoli. Stiamo realizzando il più grande piano di interventi sulle case polari degli ultimi decenni. Gli interventi di efficientamento energetico e miglioramento sismico che riusciremo a fare sui nostri immobili Erp favoriscono anche un risparmio energetico e quindi una riduzione dell’impatto sull’ambiente. Siamo orgogliosi del lavoro di progettazione grazie al quale stiamo riuscendo ad ottenere importanti finanziamenti a livello regionale e statale per migliorare la vita delle persone”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.