Fucecchio, si alza il sipario sulla prima sessione di corse in Buca

In pista 82 cavalli divisi in 12 batterie

Si alza domani (27 marzo) il sipario sulla prima sessione di corse di addestramento al Palio di Fucecchio nella Buca D’Andrea. In questo luogo, adiacente viale Fratelli Rosselli, una ex cava dove si estraeva l’argilla per la produzione dei mattoni per Fornace dei D’Andrea dal lontano 1981 è stato ricavato un ippodromo naturale dove la penultima domenica di maggio si svolge la manifestazione più importante della città.

Una giornata importante quella di domani per la città che sancisce di fatto l’ingresso nel periodo di avvicinamento al palio propedeutica, insieme al successivo appuntamento del 30 di aprile, alla selezione dei cavalli in vista della “tratta” permettendo altresì alle dirigenze delle Contrade di affinare o perfezionare le strategie paliesche.

Si preannuncia quindi per gli addetti ai lavori e per i contradaioli una giornata intensa a partire dalle 10 del mattino, anche se per il pubblico solo virtualmente. L’evento si svolgerà per l’ultima volta a porte chiuse, potranno accedere solo gli addetti ai lavori. Le corse potranno essere comunque seguite collegandosi sul profilo Facebook “Palio di Fucecchio” o sulla pagina Facebook della “Gazzetta di Siena”.

Saranno 82 i cavalli protagonisti distribuiti in 12 batterie fra mattina e pomeriggio. Tanti i nomi altisonanti, come ad esempio i protagonisti del rush finale dell’ultimo palio del 2021: Adone da Clodia, Anda e Bola e Red Riu, classificatisi rispettivamente al primo, secondo e terzo posto.

Presenti anche i cavalli di casa, ossia di stanza in scuderie o di proprietari fucecchiesi: Un sogno, Zetanna, Ultra Bella, Zio Fabry, Baldo Boy AA, Artista di Campeda, Spartaco da Clodia, Benito AA, Sultano da Clodia e Carilbom.

Assenti i fantini Giavanni Atzeni (Tittia) e Silvano Mulas impegnato nelle corse regolari. Presenti invece i tre fantini fucecchiesi Adrain Topalli, Luca Boldrini e Vincenzo Turco.

La pista, che ormai ha raggiunto standard di sicurezza elevati è in ottime condizioni, i tecnici hanno svolto un ottimo lavoro di manutenzione visto che è stata disponibile tutto l’inverno per gli allenamenti. La settima batteria sarà corsa nel ricordo del Dr Alessandro Centinaio.

Osservati speciali
Prima batteria: Cristallo da Clodia, Zenia Zoe ed Artista de Campeda che negli allenamenti invernali ha dimostrato un discreto adattamento alla pista.

Seconda batteria: Anda e Bola mancato vincitore per pochi centimetri dell’ultimo palio, Zio Fester, Un sogno e Zio Fabry.

Terza batteria: l’eterno Red Riu, Albalonga e Uan King.

Quarta batteria: Farfadet du Pecos in cerca di riscatto dall’ultimo palio, Assalto ed il fucecchiese Baldo Boy.

Quinta batteria: Arsenico Lupen, Audace e Violenta da Clodia potrebbero fare la differenza.

Sesta batteria: Zarck, Ametista, Brivido Baio ed Ajo De Sedini forse un passo avanti agli altri.

Settima batteria: dedicata al Dr Alesandro Centinaio di recente venuto a mancare. Questa batteria vede ai canapi praticamente tutti i cosiddetti bomboloni, a partire da Adone da Clodia ultimo vincitore del Palio di Fucecchio, Spartaco da Clodia in cerca di rivincita dopo la delusione di settembre e la bella performance negli allenamenti in buca, ma anche gli altri non staranno a guardare. Batteria incerta, può vincere chiunque.

Ottava batteria: Caveau, Austesa e Sempre Avanti potrebbero essere gli osservati di questa batteria.

Nona batteria: Benito AA è il più accreditato per le corse in provincia e conosce bene la pista, ma attenzione anche a Bonmarchè.

Decima batteria: Angelo Rosso, Zeniossu e zia Zelinda sono i più interessanti.

Undicesima batteria: Altra batteria di lusso con quattro treni: Carilbom, Ultimo Baio, Balente Bonurveso ed Anacleto.

Dodicesima batteria: Sultano da Clodia e Vandà potrebbe essere la sfida interessante in questa batteria.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.