Concerto di musica classica a Cisanello

Ad esibirsi al pianoforte Beatrice De Maria, Federico Di Bari al violino e Francesco Abatangelo al violoncello

Hanno allietato stamani (8 aprile) i corridoi dell’ospedale a Cisanello con musiche di Schumann, Bach, Schubert e Ravel i tre giovani musicisti i giovani musicisti del Trio Toleman che hanno gratuitamente offerto la loro opera a beneficio di pazienti, visitatori e operatori sanitari.

E infatti in tanti si sono soffermati ad ascoltare, mentre attraversavano il lungo corridoio di raccordo fra Edificio 30 e 10, davanti alla sala d’attesa di Endocrinologia, rapiti dalle note del concerto.

Ad esibirsi al pianoforte Beatrice De Maria, Federico Di Bari al violino e Francesco Abatangelo al violoncello, che hanno suonato musiche di R. Schumann (Romanza dai Pezzi Fantastici per pianoforte, violino e violoncello op. 88), J. S. Bach (dalla prima Sonata per violino solo in sol minore Presto), F. Schubert (dalla Sonata in la minore per Arpeggione e Pianoforte Adagio), M. Ravel (Minuetto da Tombeau de Couperin per pianoforte), F. Schubert (dal Trio in si bemolle maggiore op. 99 Allegro moderato Andante un poco mosso).

Presente il direttore generale dell’Aoup Silvia Briani che si è complimentata per la loro bravura ringraziandoli per questo prezioso contributo che è indubbiamente un bel segnale di ripresa di normalità per l’ospedale, con un concerto di primavera suonato da giovani che rappresentano sempre la speranza nel futuro.

Non è la prima volta che si suona musica in ospedale dal momento che l’Aoup già da anni ha aderito all’iniziativa denominata Donatori di musica promuovendo numerosi concerti, sia a Santa Chiara sia a Cisanello, interrotti solo dalla pandemia.

Questo evento però è stato reso possibile grazie alla Scuola di musica di Fiesole, che ha messo a disposizione dell’ospedale i tre artisti – con il supporto in questo caso di Mauro Giraldi, già direttore medico di presidio dell’Aoup – nell’ambito delle iniziative rivolte al benessere di operatori e pazienti organizzate da Marzia Raffaelli e Carola Martino per rendere più accogliente l’ambiente ospedaliero. A tutti loro vanno quindi i ringraziamenti della Direzione senza dimenticare Menicagli Pianoforti per lo strumento messo a disposizione, il Maestro Riccardo Cecchetti, la Coldiretti che ha abbellito la scenografia donando le piante e la Logistica aziendale che ha reso possibile il tutto

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.