Fucecchio, folla alla seconda sessione di addestramento al palio senza più restrizioni foto

Toccante il ricordo di Domenico Di Paola. Conto alla rovescia per il palio

Anche la seconda sessione di corse di addestramento al palio che si è svolta ieri (30 aprile) a Fucecchio è stata un successo di partecipanti, di addetti ai lavori, e di spettatori.

Svoltasi senza le restrizioni dell’edizione precedente per gli spettacoli all’aperto, le contrade, il pubblico e gli appassionati sono potuti scendere nella ex Buca D’Andrea per seguire i cavalli ed i fantini che saranno presenti al palio che si correrà domenica 22 maggio.

Lo scopo delle corse di addestramento è infatti quello di dare la possibilità alle dirigente delle dodici contrade ed agli addetti ai lavori di visionare gli esemplari tra i quali fare poi la scelta dei dodici che comporranno il lotto che sarà sorteggiato mercoledì 18 maggio durante la tratta che quest’anno, per il cessato allarme Covid-19, torna in piazza Montanelli dove ogni contradaiolo spera di uscire con il cosiddetto “bombolone” ossia un cavallo, sulla carta, inserito nelle lista dei possibili favoriti alla vittoria.

E dal punto di vista tecnico è stata una giornata importante perché si sono visti spunti interessanti da parte dei cavalli e fantini presenti che non hanno lesinato l’impegno per mettersi in mostra nell’ultimo appuntamento che precede la kermesse fucecchiese che quest’anno avverrà in tutti i suoi eventi con la presenza del pubblico come nel periodo precedente la pandemia.

Momento di commozione alla sesta batteria dedicata alla memoria di Domenico Di Paola, fucecchiese, grande esperto di cavalli e di palii, collaboratore dell’associazione palio che grazie alla sua esperienza ha contribuito a far crescere.

Presenti sul palco della premiazione la moglie e la figlia, il presidente del Cda della manifestazione Niccolò Cannella ne ha ricordato la figura sottolineando come grazie alla grande passione Domenico aveva conseguito tramite la partecipazione ad un corso di formazione il titolo di coadiutore della commissione veterinaria. A lui è stato dedicato anche un minuto si silenzio al termine salutato da un grosso applauso.

Per quanto riguarda invece l’aspetto tecnico della sessione, in grande evidenza Giuseppe Zedde (Gingillo) vincitore di due batterie, quasi a voler dimostrare che la caduta alle corse di Legnano è Già un ricordo.

Non da meno Federico Guglielmi anche lui vincitore di due batterie che conferma la striscia positiva dopo la tripletta di alle corse di Monteroni D’Arbia lo scorso 10 aprile.

Impeccabile, come sempre, la gestione della mossa da parte del mossiere Renato Bircolotti.

Per quanto riguarda le batterie di seguito i vincitori e relativi tempi:

Prima batteria: Federico Gugliemi su Ceccomitocca (1.08.94)

Seconda batteria: Federico Guglielmi su Compilation. (1.07.00)

Terza batteria: Alessio Migheli su Zarck. (1.06.00)

Quarta batteria: Antonio Siri su Zaminde. (1.05.42)

Quinta batteria:Rocco Betti su Audace da Clodia. (1.05.92)

Sesta batteria: Alessio Giannetti su Abbasantesa. (1.07.00)

Settima batteria: Giusepppe Zedde su Cristallo da Clodia (1.06.00)

Ottava batteria: Simone Mereu su Albalonga (1.05.66)

Nona batteria: Giuseppe Zedde su Forban Du Pecos (1.06.03)

Decima batteria: Giovanni Atzeni su Ribelle da Clodia (1.06.32)

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.