Quantcast

Montopoli Valdarno, nasce la consulta dei giovani con voto unanime del Consiglio

 Capecchi e Vanni: "Così progettiamo la Montopoli di domani"

Il Comune di Montopoli Valdarno punta sulle nuove generazioni è per questo che nasce la consulta comunale dei giovani. Il consiglio ne ha approvato all’unanimità l’istituzione per favorire la partecipazione alla vita pubblica delle ragazze e dei ragazzi residenti sul territorio comunale. L’organo ha l’obiettivo di coordinare, confrontare e sostenere le attività giovanili di soggetti in età compresa tra i 16 e i 29 anni, residenti a Montopoli capoluogo o nelle frazioni di Marti, San Romano, Capanne e Casteldelbosco.

“Istituire questo organo nel nostro Comune – dichiara il sindaco Giovanni Capecchi – è una grandissima opportunità per ragazzi e ragazze residenti nel territorio, che in questo modo possono partecipare concretamente alla vita politica e sociale, proponendo iniziative innovative e rendere visibili le reali necessità per la popolazione under 30“.

Dopo l’estate, gli interessati potranno rispondere all’avviso che sarà pubblicato sul sito internet del Comune e presentare la propria domanda di autocandidatura. “Aiutare i giovani – ha affermato la vicesindaca Linda Vanni – rappresenta un impegno fondamentale che deve essere seguito con costanza, ascoltando e dialogando con loro, rendendoli sempre più partecipi. La consulta vuole rappresentare un percorso di cittadinanza attiva tale da rendere i giovani sempre più consapevoli del bene pubblico e dell’importanza della partecipazione alla vita del proprio territorio. Ascoltare, parlare, costruire con le ragazze e i ragazzi la Montopoli che desiderano, di cui hanno bisogno, la città di cui si vogliono prendere cura. I giovani sono una risorsa fondamentale della comunità locale e vogliamo provare attraverso la consulta a promuovere la loro crescita culturale e sociale favorendone la partecipazione alle scelte che incidono sulla vita della città. Inoltre, riteniamo la consulta come un importante strumento di confronto partecipativo che getta le basi per un legame fra le varie realtà giovanili del nostro territorio”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.