Torna dopo 2 anni la festa medievale di Staffoli

Fervono già i preparativi per la decima edizione a settembre

La festa medievale di Staffoli è pronta a ripartire. Dopo due anni di distanziamento e restrizioni, con il lungo stop imposto della pandemia, l’evento simbolo della frazione santacrocese è deciso a celebrare finalmente la sua decima edizione, quella che avrebbe dovuto andare in scena già nel 2020 e che (inutilmente) era stata rinviata al 2021.

Adesso la data da segnare sul calendario è quella della prima domenica di settembre (il 4 per l’esattezza), come prevede il calendario delle iniziative legate alla Via Francigena di cui la festa medievale fa parte. La determinazione non manca, così come la voglia di tornare a vivere il piacere della festa, anche se dopo due anni di ‘vuoto’ non è scontato riuscire a coinvolgere la gente con la stessa facilità di un tempo. “La nostra è sempre stata una festa molto partecipata, nonostante la concomitanza con la Festa medievale di Vicopisano e con il Palio di Pescia – sottolinea la presidente dell’associazione Staffoli Eventi Stefania Cioffi – ma la difficoltà in questo momento è riuscire a recuperare i figuranti per il corteo storico”.

Per questo Staffoli Eventi invita tutta la cittadinanza “e possibilmente – dice Cioffi – anche gli abitanti dei paesi vicini”, a prendere parte alla riunione che si terrà lunedì 23 maggio, alle 21, nella sede dell’associazione in via Livornese. A chiedere l’incontro i commercianti di Staffoli, decisi a dare il proprio aiuto per far ripartire la manifestazione. Tema di quest’anno sarà la figura di Dante, al quale gli organizzatori avrebbero già voluto dedicare inizialmente l’edizione del 2020. “Dopo lo scoppio della pandemia – ricorda Cioffi – avevamo deciso di rinviare Dante al 2021, in concomitanza con i 700 anni dalla morte, e di incentrare quella del 2020 sulla peste. Alla fine per colpa della pandemia non abbiamo fatto né l’una né l’altra”.

Adesso quindi Staffoli riparte proprio dal Sommo Poeta, scelto come filo conduttore del corteo storico di quest’anno e delle altre iniziative in programma. “La festa seguirà il consueto programma – riprende Cioffi – anche se con alcune novità che stiamo valutando. Di sicuro cercheremo di portare avanti anche la collaborazione con le altre manifestazioni di zona, a cominciare dal carnevale di Santa Croce e dalla festa medievale di Montopoli, alle quali avevamo già preso parte con i nostri figuranti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.