Quantcast

Palio di Fucecchio, al tramonto vince San Pierino

Zia Zelinda, montata da Dino Pes, lascia tutti a distanza. E scatta la festa della contrada di Oltrarno

È San Pierino con Dino Pes, detto Velluto, su Zia Zelinda, ad aggiudicarsi il Palio di Fucecchio 2022. 

Palio di Fucecchio vince San Pierino

In una gara sofferta, dopo cinque partenze false, è arrivata la partenza valida che ha portato dopo dieci anni la contrada, il cui cavallo partiva di rincorsa, ad aggiudicarsi il cencio di Giuliano Giuggioli. San Pierino si conferma come contrada vincitrice per la quinta volta e l’emozione è fortissima, evidente sul volto di tutti i contradaioli che tra le lacrime di gioia festeggiano la loro vittoria, arrivata praticamente al tramonto.

Il Palio quest’anno ha avuto tutto un altro sapore per coloro che lo vivono, dato che dal 2019, a causa delle misure anti Covid, nessuno si era goduto completamente questa bella manifestazione. Il cuore del contradaiolo però, come hanno dimostrato le urla di gioia in pista, non si spegne mai e forse quest’anno era ancora più incandescente.

La prima batteria tra Samo, Cappiano, Botteghe, San Pierino e Massarella e Querciola, porta addirittura all’estrazione di una seconda busta, la quale vede San Pierino di rincorsa al posto di Querciola. La corsa si conclude con Massarella e Querciola fuori, mentre le altre contrade vanno direttamente in finale. Nella seconda batteria invece, in cui si fronteggiano Ferruzza, Sant’Andrea, Porta Bernarda, Porta Raimonda e Borgonovo con Torre di rincorsa, i tempi si accorciano moltissimo per poi condurre all’esclusione di Porta Bernarda e Porta Raimonda.

Protagoniste della finalissima, dunque, Samo, Cappiano, Borgonovo, Torre, Ferruzza, Sant’Andrea, Botteghe e San Pierino che vince il Palio di Ficecchio. Certo, l’ultima corsa è stata difficile e lunga, con molte tensioni e disordini tra i canapi, tant’è che il mossiere, Renato Bircolotti ha dovuto richiamare spesso i fantini, in particolare quello della Ferruzza (Enrico Bruschelli), affinché ognuno mantenesse l’allineamento. Nonostante i minuti passassero e il calar del sole si avvicinasse, alla fine la mossa finale è riuscita, conducendo alla vittoria della contrada di Oltrarno che porta a casa il bellissimo “cencio della pace”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.