San Miniato, al via il trail della Francigena

Una corsa non competitiva di 24 chilometro fino a Gambassi Terme

Si chiama Trail tappa numero 30, come il numero della tappa della via Francigena di cui riprende il percorso: domenica (5 giugno) fra San Miniato e Gambassi Terme – uno degli scorci della via più amati dai pellegrini – andrà in scena una corsa competitiva di 24 chilometri; a questa si aggiungono due tracciati non competitivi, uno di 11,8 chilometri da San Miniato alla Pieve dei Santi Pietro e Paolo di Coiano (Castelfiorentino) e un altro di 12,2 chilometri dalla stessa pieve fino a Piazza Castello a Gambassi, all’interno della prima marcia della solidarietà, una ludico motoria aperta a tutti a favore dell’associazione Erina di San Miniato.

L’idea – che unisce due amministrazioni lungo la Francigena – è di valorizzare uno dei tratti più belli della via dei pellegrini, grazie anche alla collaborazione delle associazioni sportive e non. La giornata è organizzata da Polisportiva Omega di Fucecchio, Polisportiva il Giglio di Castelfiorentino, Associazione Sport e Solidarietà di San Miniato e Associazione Erina. A patrocinare l’evento le amministrazioni comunali di San Miniato e Gambassi Terme, Fondazione San Miniato Promozione (che ne cura la diffusione mediatica), l’associazione Via Francigena e la Pro Loco di Gambassi, con azienda speciale Farmacie di San Miniato e Uisp nel ruolo di sponsor.

Senza dimenticare la Fattoria di Coiano, che mette a disposizione la sua suggestiva location come campo base a metà percorso. Ma come si svolgerà la corsa competitiva? Ritrovo in piazza della Repubblica a San Miniato, alle 7; alle 8,30 partenza della trail e poi della marcia di solidarietà. Il percorso – essendo una trail – è in grandissima parte su strade bianche e i competitivi avranno diritto a un pettorale con chip per la rilevazione del tempo, al trasporto dei bagagli da San Miniato a Gambassi così come la navetta per tornare a San Miniato.

Sul percorso saranno garantiti 4 ristori più quello finale, assistenza medica con ambulanza, medaglia appositamente coniata per tutti coloro che arriveranno entro 3,30 ore. Poi saranno premiati con ceste di prodotti locali i primi 5 atleti delle seguenti categorie: assoluti uomini, veterani uomini, oro uomini, assolute donne, veterane donne e argento donne. Per iscriversi, è necessario fare affidamento alla piattaforma Endu.  L’altimetria totale della competitiva è di circa 1000 metri, con una serie di saliscendi fino allo strappo finale che conduce a Gambassi. Per la marcia di beneficenza, invece, con un’offerta minima di 5 euro verrà consegnata una maglietta tecnica, col ricavato della vendita che andrà in beneficenza. Inoltre a Gambassi ci sarà una gara nella gara, per la Polisportiva Il Giglio ha organizzato una corsa riservata agli atleti dai 6 agli 11 anni Aspettando gli atleti della Tappa 30.  I partecipanti saranno tutti premiati e per iscriversi (scrivendo alla mail progym@live.it) c’è tempo fino al primo giugno. Infine, ma non in ordine d’importanza, l’associazione Sentieri di felicità – che si occupa di  permettere a tutti, senza distinzione, di godere del potere terapeutico del cammino e della natura – metterà a disposizione carrozzine da trekking con accompagnatori per affrontare il percorso della trail.  Tutti gli aggiornamenti saranno comunicati sul sito www.tappanumero30.it e sui social collegati.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.