Quantcast

Tangenziale tra Madonna dell’Acqua e Cisanello: i lavori appaltati entro dicembre

Ok all’accordo di programma con la Provincia di Pisa

Saranno appaltati entro dicembre e cominceranno entro il 2023 i lavori per il tratto della cosiddetta tangenziale Nord- est, nel tratto compreso fra Madonna dell’Acqua e Cisanello. I dettagli della nuova viabilità sono contenuti nell’accordo di programma sottoscritto dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Pisa che ha già avuto il via libera della giunta. Stamani il presidente Eugenio Giani insieme all’assessore alle infrastrutture e mobilità Stefano Baccelli hanno illustrato l’intervento

“Oggi – ha detto Eugenio Giani – presentiamo un progetto di viabilità fondamentale nell’area pisana in particolare per l’area di Cisanello. L’obiettivo – ha specificato ancora il presidente- è di collegare meglio e rendere quindi più velocemente raggiungibile il presidio ospedaliero di Cisanello, abbreviando decisamente i tempi di percorrenza e snellendo il traffico”. Giani ha inquadrato la viabilità fra Cisanello e Madonna dell’Acqua in un ottica più ampia, delineando la visione e le priorità dei prossimi anni di governo. “Dopo l’emergenza Covid – ha aggiunto- riprendiamo investimenti e impegni anche sugli altri fronti, fra questi anche le strade che assumono e assumeranno una connotazione di carattere sempre più prioritario nell’ottica di una Toscana diffusa che vuole accorciare le distanze perché, anche sul fronte dei collegamenti, non rimanga indietro nessuno”.

L’investimento complessivo per la viabilità fra Cisanello e Madonna dell’Acqua è di di 21 milioni e 32mila euro. La Regione interverrà con fondi propri per 6,8 milioni di euro, la Provincia di Pisa con 1,2 milioni e il resto, pari a 13 milioni di euro, arriverà dalle risorse statali del Fondo per lo sviluppo e la coesione che verranno erogate direttamente dal Ministero alla Provincia di Pisa.

“Si tratta – ha spiegato l’assessore Stefano Baccelli – di un intervento economicamente rilevante, un’opera strategica per l’area pisana , un’alternativa viaria diretta, che inizierà nel Comune di San Giuliano Terme e sarà in grado di fluidificare il traffico ed alleggerire i flussi attualmente diretti verso la città”. Baccelli ha sottolineato la sinergia con la provincia di Pisa e l’impegno forte del presidente Giani per quest’opera. “Ad oggi – ha specificato Baccelli- sono 21 milioni di euro, dico ad oggi perché col nuovo decreto aiuti verosimilmente dovremo rivedere insieme alla provincia di Pisa il quadro economico proprio nelle prossime settimane. Il tratto di cui si parla, la cosiddetta tangenziale nord di Pisa, è un lotto funzionale particolarmente importante perché va da Madonna dell’Acqua fino al presidio ospedaliero universitario. Abbiamo anche obblighi di speditezza perché la stazione appaltante dovrà affidare i lavori entro dicembre di questo anno. Per questo- ha concluso Baccelli- si procederà con un appalto integrato mettendo a gara il definitivo e l’esecutivo”
La realizzazione di quest’opera ha infatti un calendario piuttosto serrato: entro la fine dell’anno dovrà essere bandita la gara e aggiudicati i lavori, il cui inizio è previsto entro il 2023. La loro durata stimata è di 1 anno e 2 mesi, con la conclusione che è in programma nel corso del primo semestre del 2025.

Il soggetto attuatore e la stazione appaltante sarà la Provincia di Pisa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.