Quantcast

Quattro assemblee territoriali dalla Cgil di Pisa verso la manifestazione nazionale

Si svolgeranno a Santa Croce sull'Arno, Pontedera, Pisa e Volterra

La Cgil di Pisa, ha indetto quattro assemblee territoriali in previsione della manifestazione nazionale della Cgil, che si terrà alle 10 del 18 giugno a Roma, in piazza del Popolo. La confederazione chiederà “istanze per la pace, il lavoro, la giustizia sociale e la democrazia”.

La prima riunione si svolgerà il 6 giugno alle 15 al Centrum Sete Sóis Sete Luas a Pontedera. L’8 giugno, invece, si svolgerà a Pisa, al Circolo Arci Pisanova alle 15. A seguire il 10 giugno ci sarà un’assemblea a Santa Croce sull’Arno nella Biblioteca Puccini alle 15. Infine il 14 giugno ci sarà l’ultima a Volterra nella Casa Torre Toscano.

Nelle assemblee la Cgil tratterà in particolar modo di pace, “condannando l’invasione russa nei confronti dell’Ucraina, promuovendo un cessate il fuoco immediato e l’apertura di un negoziato in cui l’Europa deve svolgere un’azione diplomatica – si spiega in una nota -. Dal punto di vista lavorativo incita alla fine della precarietà, sottolineando l’importanza di un’occupazione stabile e il rinnovo dei contratti nazionali, ma anche della necessità di piano straordinari per l’assunzione, non tralasciando i temi di salute, sicurezza e formazione permanente. Infine, per quanto riguarda giustizia sociale e democrazia chiederanno principalmente sostegni per i redditi più bassi, l’aumento netto in busta paga, servizi pubblici efficienti, finanziamenti per sanità, scuola, università e ricerca pubblica”.

Le assemblee sono pubbliche e aperte, tenute da delegati dei luoghi di lavori e attivisti dei pensionati che richiamano le istituzioni, le associazioni del territorio, i giovani e gli studenti per ascoltare le idee e le proposte della Cgil.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.