Camera di Commercio, dal 1 luglio diventa effettivo l’accorpamento

Pisa confluisce con Lucca e Massa Carrara in un nuovo ente che avrà sede legale a Viareggio

Dal prossimo 1 luglio la Camera di Commercio di Pisa cesserà d’esistere, perché confluirà in un nuovo organismo che la accorpa a Lucca e Massa Carrara. Un effetto del decreto del ministero dello sviluppo economico del 16 febbraio 2018 che, come ormai noto, ha fatto sorgere la Camera di Commercio Toscana nord ovest che avrà sede a Viareggio.

Il nuovo ente subentrerà in tutte le posizioni giuridiche attive e passive della Camera di Commercio di Pisa, della Camera di Commercio di Lucca e della Camera di Commercio di Massa Carrara.

Di fatto per le imprese formalmente non cambierà nulla se non il nome: tutti i contratti vigenti alla data di accorpamento, infatti, proseguiranno in capo al nuovo soggetto giuridico fino alla loro naturale scadenza e manterranno i medesimi codici Cig ed eventuali Cup comunicati in sede di aggiudicazione.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.