Quantcast

Un cantiere al posto della pista ciclabile: “Da settimane non si vedono più gli operai”

Non sono mancati momenti in cui è stato rischiato l’incidente per via delle precedenze

È giallo sulla pista ciclabile in costruzione su viale Colombo a Fucecchio. Da diverse settimane infatti, i lavori sono fermi anche se la pista è utilizzata dai ciclisti a tal punto che non sono mancati momenti in cui è stato rischiato l’incidente. Nell’attesa della ripresa dei lavori, si registrano alcune lamentele perché non a tutti i residenti in zona piace il senso unico in viale Colombo.

I lavori nel tratto di 1200 metri del viale che unisce Ponte e Cappiano e Fucecchio dalla rotonda dei barchini a quella sulla Francesca bis erano iniziati di buona lena. Prendiamo atto però che non è sempre vero il vecchio proverbio: “Chi ben comincia è a metà dell’opera”, perché da diverse settimane non si vedono operai al lavoro, per cui è iniziato il tam tam di domande sui possibili motivi di questa assenza.
Al momento risulta completata la parte strutturale con la posa in opera del cordolo in cemento che separa la carreggiata del viale, diventata a senso unico, dall’area destinata alla ciclabile ed al corridoio pedonale.

Ma se la pista ciclabile è ferma ai box, non lo sono i ciclisti che tutti i giorni, complice la bella stagione, la percorrono in particolare negli orari coincidenti con l’ingresso e l’uscita dalla fabbriche che si trovano lungo il viale, e pare che in più di un occasione si sia sfiorato l’incidente con le vetture che dalle uscite laterali, a raso rispetto alla pista, l’attraversano per immettersi sul viale.
Di conseguenza non sono mancate le discussioni su chi abbia la precedenza. Al riguardo non vi è alcuna segnaletica che indica che quello spazio è riservato ai ciclisti. La striscia d’asfalto che si trova tra il cordolo e gli alberi in base alla segnaletica stradale installatavi è un percorso pedonale, anche se, visto che i lavori attualmente sospesi, non sono comunque terminati, potrebbe considerarsi sempre un cantiere stradale.

Al riguardo, per fare chiarezza, abbiamo chiesto informazioni al Comune di Fucecchio circa lo stato di avanzamento dell’intervento lo scorso 26 maggio, ma al momento non ci è pervenuta alcuna risposta.
Nel frattempo si registra un po’ di malcontento da parte dei residenti lungo il viale e strade limitrofe riguardo alla regolamentazione della circolazione stradale su viale a senso unico in direzione del capoluogo. Il percorso da Fucecchio per rientrare nelle abitazioni “si è allungato di parecchio – lamentano i residenti -. Alla Ferruzza bisogna prendere la provinciale Francesca bis, percorrerla fino alla fine e poi risalire il viale, praticamente il doppio di strada rispetto al passato ed insieme al traffico pesante”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.