Palio di Fucecchio, prevale la linea morbida sulle sanzioni: solo una squalifica

Le prime indiscrezioni dopo l'assemblea convocata dal sindaco

Si è da poco concluso l’incontro che si è svolto nella sala consiliare del Comune di Fucecchio tra i componenti del Cda di nomina comunale ed i presidenti delle dodici Contrade del Palio che erano stati convocati dal sindaco, quale presidente dell’assemblea, riguardo alla comunicazione delle sanzioni inflitte dal Cda stesso al termine dell’ultima Carriera del 22 maggio.

Chi si attendeva un Cda inflessibile si deve dunque ricredere, dalle indiscrezioni che emergono pare che le ventilate possibili squalifiche di perlomeno due o tre contrade e ben cinque fantini non ci sono state. L’unico a pagare il conto pare sia Enrico Bruschelli, il fantino della Ferruzza, che non prenderà parte al prossimo palio perché squalificato, del resto con tre ammonizioni prese per il comportamento tra i canapi, non poteva essere altrimenti.

Se le indiscrezioni saranno confermate è prevalsa la cosiddetta linea morbida con un verdetto che ha sorpreso un po’ tutti. Il palio dei veleni e delle polemiche dovrebbe quindi finire qui, come suole dirsi a “cantuccini e vin santo” con la felicità di alcuni e l’amarezza di altri ma che consentirà al palio 2023 a tutte e dodici le consorelle di essere presenti ai canapi sempre con l’attuale Cda in cabina di regia.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.