È tornata a Fucecchio la magia dell’Infiorata foto

Tanti alla processione con il vescovo Migliavacca

Il centro di Fucecchio si è svegliato questa mattina (19 giugno) attraversato da uno splendido tappeto di petali, fiori e colori, e con una esposizione di trenta Fiat 500 d’epoca in piazza Montanelli alle quali si sono aggiunti alcuni esemplari del Vespa Club di Ponte a Cappiano.

Una giornata caratterizzata dalla festa del Corpus Domini e relativa tradizionale processione che ha attraversato il centro del paese passando ai lati del tappeto floreale i cui quadri resteranno fino alle 19.

Alla processione era presente il vescovo Andrea Migliavacca che ha officiato la santa messa insieme a Don Andrea Cristiani parroco della Collegiata San Giovanni Battista e Don Giorgio Rudzki parroco della chiesa Santa Maria della Vedute. Presente il sindaco, Alessio Spinelli, il gonfalone del Comune di Fucecchio, e altri di associazioni di volontariato cittadine.

Non sono mancati i visitatori oltre ai fucecchiesi che hanno rivisto dopo due anni di assenza per i noti motivi legati all’epidemia del Covid-19 il ritorno di uno dei maggiori e più importanti eventi della città.

A Fucecchio infatti l’usanza di cospargere le strade di rametti di bosso, di fiori di stagione (acacia, ginestre, garofani, rose…) e di ogni altro tipo di materiale naturale alternando delle composizioni di sacre figure è molto sentita e risale a diversi secoli fa, anche se è solo nei primi anni novanta che questa antica tradizione è stata riscoperta e rivalutata, grazie alla Pro Loco, divenendo a poco a poco una vera opera d’arte proiettando l’Infiorata di Fucecchio tra le più rinomate ed apprezzate a livello nazionale.

Il tema principale dell’infiorata 2022 è stato quello della Pace che è stata rappresentata con immagini in diversi quadri floreali. Successo di visitatori e curiosi anche per l’esposizione di trenta vetture Fiat 500 d’epoca in piazza Montanelli.

Un idea che ha veramente avuto successo. La prima vettura degli anni del boom economico rappresentata in diverse versioni della sua storia ha richiamato un notevole pubblico nella piazza principale, il cuore pulsante della città, che in questi ultimi due mesi è tornato a battere come non mai.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.