Quantcast

Ben 11 quintali di rifiuti rimossi dalle banchine di Fucecchio

Intervento ancora in corso. Spinelli: "Costretti a spendere soldi pubblici per eliminare situazioni di degrado causate dall'ignoranza e dall'inciviltà"

In previsione degli sfalci del verde che interesseranno tutte le banchine stradali, sono in corso a Fucecchio gli interventi di pulizia delle banchine sulle strade provinciali e comunali per evitare che i mezzi meccanici che interverranno per rimuovere l’erba alta e i cespugli che si formano a lato delle carreggiate, incontrando rifiuti solidi abbandonati da automobilisti poco rispettosi dell’ambiente, possano disperdere lungo le vie residui di ogni genere.

Il sindaco Alessio Spinelli si è recato di persona sui luoghi dove vengono realizzati gli interventi di pulizia per incontrare gli operatori e conoscere più da vicino le peculiarità e le difficoltà che comporta questo tipo di servizio. Intanto nei primi 7 giorni di pulizia delle banchine stradali, che hanno interessato molti tratti di strade provinciali e regionali come la Sr 436, la Sp 11, la Sp 15 e la Sp 61, oltre ad alcune strade comunali del capoluogo e di San Pierino, sono stati raccolti 11 quintali di rifiuti.

L’intervento di pulizia che si svolge in questi giorni non sarà però l’ultimo della stagione: per avere le banchine stradali al meglio, infatti, l’amministrazione comunale ha previsto anche un nuovo intervento, successivo a quello del taglio dell’erba, in modo da eliminare anche i rifiuti non rinvenuti in un primo momento. “Purtroppo – spiega il sindaco Spinelli – siamo alle solite, ci vediamo costretti a spendere soldi pubblici per eliminare situazioni di degrado causate dall’ignoranza e dall’inciviltà di alcuni cittadini che, abbandonando i rifiuti o gettandoli lungo le strade, causano un danno, ambientale ed economico, a tutta la comunità.

L’invito che faccio alle persone che hanno a cuore l’ambiente e un territorio più bello e vivibile è sempre quello di segnalare eventuali abbandoni. La polizia municipale garantirà l’anonimato della segnalazione e interverrà per risalire ai colpevoli”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.