Corazzano intitola una piazza all’ex sindaco di San Miniato Pier Luigi Tonelli

La cerimonia a venti anni esatti dalla scomparsa dello storico militante di sinistra

Sarà intitolata all’ex sindaco di San Miniato Pier Luigi Tonelli la piazza vicino al campo sportivo di Corazzano.

A venti anni esatti da quel 20202, sabato (2 luglio), il sindaco Simone Giglioli insieme al presidente del consiglio comunale Vittorio Gasparri e ai figli Moreno, Piera e Valentina Tonelli, renderanno omaggio alla sua figura di uomo schietto e sensibile, mosso da un grande impegno civile.

Nell’occasione l’amministrazione comunale ha deciso di intitolare all’ex sindaco, classe 1937, la piazza adiacente al campo sportivo di Corazzano, durante una cerimonia organizzata in collaborazione con il Circolo Arci del paese.

Insegnante a Castelfiorentino, Tonelli svolse una lunga militanza politica nella sinistra. Per il partito comunista fu consigliere comunale e assessore a San Miniato tra il 1975 e il 1976, poi nella prima metà degli anni ’80. Nel 1985 venne eletto sindaco e rimase in carica fino al 1990, in seguito fu consigliere provinciale a Pisa, presidente dell’ospedale di San Miniato e consigliere del comitato di gestione dell’allora Unità sanitaria locale (Usl) n.17. Dopo l’impegno politico si era ritirato a vita privata, restando però ad osservare quanto gli accadeva intorno, e coltivando la passione per la scrittura: di lui si ricorda il libro Il figlio di Drero – Fatti e canti di Epitelio Grullini detto I’pelle, una raccolta di racconti e poesie che volevano essere un omaggio non solo alla terra che più amava, la Valdegola, ma anche all’essere nati toscani e all’esserlo rimasti.

“Pier Luigi Tonelli è ricordato come un uomo schietto e sobrio, di cui si rammentano l’instancabile impegno civile, la sensibilità e l’integrità morale di amministratore pubblico – dichiara il sindaco Giglioli -. Era una persona di grande equilibrio e coraggio che ha affrontato situazioni non semplici negli anni in cui fu sindaco, grazie al suo buon senso e ad equilibrio che divenne il suo tratto distintivo. Era dotato di un’ironia sottile e di una cultura che ne facevano uno spirito raffinato che ancora oggi ritroviamo nei suoi scritti. A venti anni dalla sua morte volevamo rendergli omaggio per tutto quello che ha dato a questo territorio e per restituirgli un po’ di ciò che lui ci ha dato e lasciato. Ringrazio i figli, il Circolo Arci di Corazzano e tutti gli abitanti che molto si sono spesi per questo traguardo. Tonelli è stato un grande sindaco ed è, ancora oggi, un fondamentale esempio da seguire anche per me”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.