Nido, rette più leggere e luglio gratis a Castelfranco di Sotto. Più posti nelle frazioni

Al Comune sono assegnati 68.800 euro per il 2021 e 79mila per il 2022. Un totale di oltre 147mila euro

Luglio 2022 gratis e 50 euro al mese in meno per i bambini che frequentano i servizi per la prima infanzia gestiti direttamente o nei posti convenzionati per gli anni educativi 2022/23 e 2023/24. Con i fondi arrivati dalla giunta regionale Toscana, che ha approvato il piano di riparto a favore delle amministrazioni comunali messi a disposizione nell’ambito del Piano di Azione Nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione per le bambine e i bambini dalla nascita fino a sei anni, il Comune di Castelfranco di Sotto, vuole “dare risposta ai bisogni delle famiglie” con bambini da 0 a 3 anni residenti nelle frazioni e ha acquistato 2 posti bambino al nido privato accreditato Isola che c’è di Galleno e 4 posti bambino all’asilo privato accreditato Sant’Anna di Orentano.

Al Comune di Castelfranco di Sotto sono assegnati 68.800 euro per il 2021 e 79mila per il 2022. Un totale di oltre 147mila euro di risorse finalizzate a “consolidare e ampliare la rete dei servizi educativi per l’infanzia (0-3 anni) a titolarità pubblica e privata convenzionata”.

“La prima infanzia – per l’assessore alla Scuola Ilaria Duranti – rappresenta una delle priorità della nostra amministrazione alla quale prestiamo sempre molta attenzione. L’obiettivo infatti è quello di rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale, di dare a tutti la possibilità di accedere ai servizi educativi, fondamentale per la crescita dei bambini e utili anche all’organizzazione delle famiglie. Il ruolo dei servizi di educazione ed accoglienza per l’infanzia di qualità è fondamentale e siamo felici di poter sostenere con nuove risorse lo sviluppo di questo ambito.

La gratuità del mese di luglio 2022 e la riduzione delle tariffe prevista per l’anno educativo 2022/23 e 2023/24 sono traguardi importanti, così come l’acquisto dei posti nei nidi privati accreditati sono un importante aiuto che cerchiamo di dare a chi vive nelle nostre frazioni”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.