Chiedono soldi per la Pubblica Assistenza. L’associazione: “Non siamo noi”

L'associazione non fa raccolte fondi porta a porta

Si aggirano per le strade di Fucecchio indossando pettorine arancioni (non le divise). Queste persone chiedono somme di denaro a nome della Pubblica Assistenza di Fucecchio. 

Che, però, ci tiene a precisare che non è minimamente coinvolta. “E’ doveroso sottolineare – spiega la Pubblica Assistenza di Fucecchio – che la nostra associazione non raccoglie fondi porta a porta e che sono altre le modalità per sostenere l’associazione e le iniziative proposte da quest’ultima”.

Insomma, chi vuole davvero donare può farlo, ma non a queste persone.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.