Taglio del nastro per l’area sgambatura cani a Casa Bonelli foto

Aprirà i battenti domani (21 luglio) con l'inaugurazione prevista alle 18 nell'area dietro all'ex discarica di via Cavane

Era uno degli impegni della campagna elettorale e adesso diventa realtà. L’area sgambatura cani realizzata a Casa Bonello, aprirà ufficialmente i battenti domani (21 luglio), con l’inaugurazione prevista alle 18 nell’area dietro all’ex discarica di via Cavane.

Si tratta di una superficie di circa 1270 metri quadrati, suddivisa in due zone, una per cani di taglia medio-grande e l’altra per cani di taglia piccola, ciascuna opportunamente recintata, con un vialetto d’ingresso in comune, del costo di 80mila euro, interamente finanziati dal Comune di San Miniato.

“L’area dedicata ai cani di taglia medio-grande ha una superficie di circa 750 mq, interamente delimitata da una recinzione con un cancello d’ingresso in plastica riciclata – spiega l’assessore ai lavori pubblici Marzia Fattori – In questo spazio sono stati montati alcuni attrezzi ludico-motori per cani/agility dog come i pali cilindrici per il percorso a slalom, una pedana, un passaggio circolare, un tunnel, un piccolo percorso ad ostacoli, alcune panchine e cestini. Il secondo appezzamento di terreno è invece dedicato ai cani di taglia piccola ed ha una superficie di circa 490 mq, delimitata da una recinzione e chiusa dal cancello d’ingresso in plastica riciclata, dove sono stati installati gli stessi attrezzi ludico-motori per cani/agility dog dell’altra, oltre ad alcune panchine e ai cestini”.

Alle due aree si accede attraverso un vialetto d’ingresso in comune, realizzato sul collegamento tra via Cavane e la strada che viene dall’impianto sportivo, munito di una fontanella per l’abbeveratoio dei cani, di un grande cestino, di un distributore di sacchetti e un secchio per lo sporco.

È stato inoltre predisposto il collegamento per l’installazione di alcuni lampioni per l’illuminazione e per la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza.

“Era uno degli impegni elettorali che abbiamo mantenuto, una delle richieste che moltissimi cittadini ci hanno avanzato e della quale c’era davvero bisogno – dichiara il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. Uno spazio simile non esisteva sul nostro territorio, un’area dedicata ai nostri amici a quattro zampe, con tutte le precauzioni e le condizioni per garantire la sicurezza e la libertà degli animali. La scelta è ricaduta su Casa Bonello perché si tratta di un luogo baricentrico, a metà strada tra le frazioni più abitate, San Miniato Basso e Ponte a Egola, e facilmente accessibile da più zone del territorio. È un’area che ha una importante vocazione sportivo/ricreativa che, con questo ulteriore progetto, andiamo ad incrementare. Gli spazi saranno liberamente accessibili, quello che chiediamo ai cittadini e alle associazioni è di mantenere alta l’attenzione e la cura per questi spazi e per tutti gli arredi che abbiamo installato, perché possano essere utilizzati da tutti e non vi siano danneggiamenti – e conclude – Sono sicuro che saranno aree molto frequentate e apprezzate dagli animali, dove però anche i padroni potranno ritrovare quella socialità che lentamente stiamo recuperando”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.