Santa Croce, vietato usare l’acqua potabile fuori dagli usi domestici

Ordinanza firmata dal sindaco

Santa Croce sull’Arno, scatta l’ordinanza per far fronte all’emergenza idrica.

Ad annunciarlo è la sindaca Giulia Deidda: “Ieri ho firmato l’ordinanza sindacale 20 per la razionalizzazione del consumo di acqua potabile e divieto di uno improprio. L’ordinanza e soprattutto il rispetto della stessa cercherà di per far fronte all’emergenza idrica, favorire il risparmio ed evitare lo spreco di acqua. Il provvedimento dispone che da oggi (23 luglio) fino al 30 settembre, su tutto il territorio comunale, è vietato l’utilizzo dell’acqua potabile proveniente dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli igienico-domestici. Tutti i cittadini e le cittadine sono invitati ad un comportamento razionale e corretto dell’acqua potabile per ottimizzare l’utilizzo della risorsa idrica. L’acqua è preziosa, non sprechiamola”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.