I concerti nella Repubblica fanno il pieno: oltre 1.400 le presenze foto

Successo della rassegna che si è chiusa ieri sera a Ponsacco

Si chiude il sipario del festival I Concerti nella Repubblica. Ieri sera (29 luglio) il racconto comico dell’Odissea secondo Roberto Ciufoli ha chiuso il viaggio in musica e teatro cominciato a inizio estate.

Una rassegna che ha trasformato piazza della Repubblica a Ponsacco in un palcoscenico all’aperto. “Quattro serate che hanno visto la presenza di oltre 1400 persone – commenta a caldo il direttore artistico Simone Valeri –, un bellissimo risultato per la prima edizione. Sono felice di essere stato chiamato per portare la mia esperienza alla vita culturale della cittadina in cui sono nato. Un festival tutto da inventare nato da una riflessione su ciò che mancava e ciò che avrei voluto vedere, io stesso, da spettatore. Ho immaginato una piazza che potesse trasformarsi in teatro, aperto a tutti, a tutti coloro che avessero fame di cultura. A Villa Elisa come luogo dove poter ospitare gli artisti, a un tappeto rosso che potesse collegare i due spazi e poi via via alla sigla e ai nomi da poter coinvolgere per la prima edizione». Un omaggio in primis a Ponsacco, già nei colori del festival e della piazza illuminata con luci rosse e blu. Un format esportabile anche in altre stagioni. Quattro serate, la prima dedicata alle famiglie e poi la prosa di Fabrizio Bentivoglio e Roberto Ciufoli e la musica di Morgan. «Sono convinto – continua Valeri – che solo la bellezza sia in grado di cambiare le cose. Per questo abbiamo voluto riscoprire quella bellezza che sapevamo essere nascosta dentro Ponsacco. Questi artisti ci hanno dimostrato ciò che si può fare, anche qui”.

Un bilancio che vuole guardare al futuro con l’obiettivo di far diventare una manifestazione appena nata un appuntamento fisso per Ponsacco. “Siamo soddisfatti, il bilancio è assolutamente positivo – conclude la sindaca Francesca Brogi –. È stato un grande successo. Lo dimostra il numero di spettatori presenti a ogni serata. Una rassegna di qualità che ha portato Ponsacco sulle cronache regionali e che ha permesso di vedere in scena nella nostra piazza grandi artisti. La volontà è quella di farne anche una rassegna invernale e di portarla avanti nel tempo. Un progetto che vogliamo promuovere continuando a coinvolgere le realtà imprenditoriali e commerciali che hanno dato un contributo, aiutando il Comune a renderla possibile”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.