Bollette del gas e della luce, Arera: “In autunno nuova stangata”

La previsione dell'Autorità di regolazione per l'energia in un documento inviato a Montecitorio, a Palazzo Chigi e a Palazzo Madama

Più informazioni su

Bollette del gas e luce più che raddoppiate”. L‘Autorità di regolazione per l’energia (Arera), con un documento inviato a Montecitorio, a Palazzo Chigi e a Palazzo Madama, lancia l‘allarme in vista del prossimo autunno.

In ragione dell’attuale andamento dei prezzi del mercato all’ingrosso, per il trimestre ottobre – dicembre 2022, è atteso, laddove dovessero mantenersi i livelli delle quotazioni degli ultimi giorni, un ulteriore incremento delle bollette per le famiglie, stimabile oggi di oltre il 100% rispetto al trimestre in corso – si legge nel documento – Pur in presenza dei previsti interventi da parte del Governo a riduzione di tali variazioni, questi non potrebbero evitare variazioni dei costi mai verificatesi”.

“Tali costi risulterebbero difficilmente sostenibili per tutti i consumatori, non solo domestici, con potenziali ripercussioni sulla tenuta dell’intera filiera – prosegue Arera – In tale drammatico scenario, inoltre, la concentrazione nel mese di agosto degli approvvigionamenti di gas naturale per la fornitura dei clienti in tutela per il trimestre ottobre – dicembre 2022, data la situazione di ridotta liquidità dei prodotti forward, potrebbe creare una ancor più elevata volatilità e un ulteriore incremento dei prezzi”.

L’autorità italiana dell’energia anticipa quindi il rischio di una nuova stangata per le bollette di luce e gas nel corso dei prossimi mesi.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.