Ponte di Isola, serve un’indagine geologica: si allungano i tempi della progettazione

Nelle intenzioni ci sono una carreggiata più grande e anche lo spazio per la ciclopista dell’Arno

Servirà qualche settimana in più rispetto al previsto per avere un progetto per il nuovo ponte a Isola di San Miniato. Ad allungare i tempi, infatti, c’è un’indagine geologica non prevista ma necessaria.

D’altra parte quello che è nei progetti dell’amministrazione, è un passo epocale per una frazione naturalmente rivolta all’altra sponda dell’Elsa e da sempre in un rapporto di odio e amore con quel ponte dalle alterne vicende. I soldi per la progettazione ci sono, quelli per il mega progetto ancora no.

Ma con un progetto in mano, ormai lo abbiamo imparato, partecipare ai bandi è più facile. E quello che San Miniato proverà a farsi finanziare è un progetto da un paio di milioni di euro. Ci sono una carreggiata più grande e anche lo spazio per la ciclopista dell’Arno nelle intenzioni, da realizzare insieme al Comune di Empoli, alla Città metropolitana di Firenze e alla provincia di Pisa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.