Sostituzione degli infissi e un nuovo impianto di climatizzazione per il palazzo comunale di Castelfranco

L’intervento sarà finalizzato in primis alla sostituzione degli infissi nei tre piani dell’edificio, insieme al rifacimento dell’impianto di climatizzazione e all’installazione di un sistema di monitoraggio energetico

L’amministrazione guidata dal sindaco Gabriele Toti vara il piano per l’efficientamento energetico del municipio di piazza Bertoncini. Un piano da 211mila euro, di cui solo 40mila saranno a carico delle casse comunali, grazie ai finanziamenti messi a disposizione dalla Regione e dai fondi del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. Prima di far partire i lavori, però, servirà l’approvazione del progetto esecutivo che la giunta ha affidato pochi giorni fa, per un importo di 27mila euro, all’ingegner Marco Frittelli della Crit Srl (Centro ricerche e innovazione tecnologica) di Sesto Fiorentino, che ha già eseguito le progettazioni preliminari e che ha condotto interventi analoghi.

Un primo piano di efficientamento energetico del palazzo comunale risale infatti al 2018, quando l’amministrazione aveva buttato giù un progetto da 110mila euro per partecipare a un bando della Regione. Progetto che all’epoca fa giudicato ‘ammissibile’ ma che rimase fuori dall’elenco di quelli finanziati, salvo poi essere ‘ripescato’ a maggio di quest’anno, quando la Regione ha fatto sapere di aver accordato a Castelfranco un finanziamento da quasi 66mila euro. Nel frattempo, però, la giunta aveva deciso di ampliare il progetto, sapendo di poter contare su altri 90mila euro derivanti dal Pnrr proprio per inseguire l’obiettivo della transizione ecologica. Altri 15mila euro arriveranno poi dagli incentivi del Conto Termico 2022, mentre la parte a carico dell’ente sarà di 40mila. A disposizione del progetto ci sono dunque 211mila euro in tutto.

L’intervento sarà finalizzato in primis alla sostituzione degli infissi nei tre piani dell’edificio, insieme al rifacimento dell’impianto di climatizzazione e all’installazione di un sistema di monitoraggio energetico. Un intervento analogo a quello già condotto alla scuola di Orentano e alle scuole medie di piazza Mazzini, realizzati con le stesse linee di finanziamento.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.