Senza internet né telefono da quasi due settimane: il maltempo ha abbattuto i pali che sostengono i cavi foto

Sono almeno tre le famiglie di Marti isolate dal 18 agosto

Da quasi due settimane senza internet e senza telefono. In due parole: completamente isolati, senza poter navigare in rete, comunicare e neppure senza poter guardare i canali web della tv. Sono almeno tre le famiglie di Marti di Montopoli Valdarno rimaste prive di telefono e wi fi dopo la spaventosa tromba d’aria del 18 agosto (questa).

Quelle che vivono tra via Mazzana e la traversa di via delle Due Ville, una zona rurale e boscosa che dal paese scende verso la valle di Varramista, dove il temporale avrebbe abbattuto completamente alcuni pali che sorreggevano il cavo del telefono. Compreso quello del tratto che attraversa l’incrocio tra le due strade, dove i tecnici di Tim, arrivati all’indomani della tromba d’aria, lo hanno sollevato da terra appoggiandolo su precarie canne di bambù, giusto per evitare che le auto ci montassero sopra. Da allora però tutte le abitazioni vicine sono ancora senza linea.

“Da tredici giorni telefoniamo al 159 ma è impossibile riuscire a parlare con qualcuno” racconta Dorella Nardi, una delle cittadine coinvolte dal disservizio, che il 18 agosto scorso si trovava in vacanza in Sicilia. “Siamo stati avvisati dai nostri figli e abbiamo telefonato subito al 159 – spiega -. Poi abbiamo riprovato il 24 quando siamo rientrati e poi di nuovo questa settimana. Ogni volta ci viene fornito un messaggio preregistrato in cui si dice che la rete ha subito un danno grave e che servirà diverso tempo per la riparazione. Cosa significa ‘diverso tempo’ però non lo sappiamo. Un mese? Forse un anno?”.

Del resto il danno provocato dal temporale sembra essere stato consistente, tanto che i tecnici Tim sarebbero già stati impegnati in questi giorni anche in altre zone di Marti. “Sono stata al circolo a prendere un caffè e ho parlato con un signore a cui avevano riattivato la linea proprio ieri (martedì 30 agosto) – racconta Nardi -. Il tecnico che è intervenuto da lui, gli avrebbe detto che in via Mazzana ci sarà da rifare completamente tutta la linea. A questo punto è normale essere preoccupati. Avere almeno qualche indicazione più precisa sarebbe il minimo, ma fino ad oggi non siamo mai riusciti a parlare con qualcuno”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.