Nuovo punto ristoro per il campo sportivo comunale foto

I costi dei lavori a carico dei Giovani Fucecchio 2000

Il centro sportivo comunale Umberto Galli di via Fucecchiello a Fucecchio avrà a breve un nuovo punto di ristoro e di socializzazione. Una struttura in legno moderna e funzionale sulla cui copertura è prevista l’installazione di pannelli fotovoltaici, ed a terra sono previste colonnine per la ricarica di auto elettriche. Un passaggio importante per rendere all’avanguardia l’impianto sportivo fucecchiese già di primissimo livello. L’amministrazione comunale ne ha infatti nei giorni scorsi il progetto di fattibilità tecnica.

I costi per la realizzazione della struttura sono interamente a carico della associazione sportiva dilettantistica A.C. Giovani Fucecchio 2.000 con sede a Fucecchio in piazza Pertini 1 che gestisce il campo sportivo comunale dell’impianto senza nessuna nuova garanzia rilasciata da parte dell’ente di piazza Amendola in relazione agli interventi oggetto del progetto.

L’obbligo di allestire e gestire all’interno del centro sportivo un punto ristoro a servizio dei fruitori durante l’orario di svolgimento delle attività sportive è stabilito nella convenzione stipulata nel 2019 per la durata di 15 anni tra l’associazione e la proprietà dell’impianto, ossia il Comune di Fucecchio. La struttura attualmente esistente, un box in lamiera, divenuto inidoneo, scomparirà. Al suo posto sorgerà una nuova costruzione moderna e funzionale in legno con all’interno un bar ristorante.

Il nuovo edificio verrà realizzato con una struttura in legno, in particolare con pannelli di Xlam, che garantiscono prestazioni energetiche ottimali, oltre a determinare un tempo di realizzazione decisamente minore rispetto ai comuni e consueti sistemi costruttivi, quali ad esempio cemento armato e muratura. Le dimensioni di progetto sono di circa 18.00 mt x 8.50 mt, su di un solo livello (piano terra) con un’altezza interna di circa 3.00 mt.

L’impiantistica sarà al passo coi tempi con una tecnologica ed energeticità degli impianti e dell’involucro finalizzati al contenimento dei consumi ed alla riduzione dell’impatto ambientale dello stesso. Una costruzione quindi che comporterà una riduzione delle emissioni in atmosfera derivate dal contenimento dei consumi energetici mediante l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Il progetto prevede l’installazione di un impianto con pannelli solari fotovoltaici e, considerata la dimensione della copertura è stata prevista una potenza di circa 6 kW di impianto. Previste inoltre anche colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Il progetto, redatto da uno studio tecnico con sede a San Miniato, è quindi già esecutivo, ed appena possibile l’associazione dilettantistica che gestisce il complesso sportivo potrà iniziare i lavori.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.