Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Istruzione tecnica superiore, assegnati 1 milione e 800mila euro

Al via cinque percorsi formativi per figure professionali molto richieste dalle aziende.

Un milione e 800mila euro per i percorsi di istruzione tecnica superiore. E’ la cifra finanziata dalla Regione Toscana e assegnata alle 7 fondazioni toscane che permetterà di attivare altri cinque percorsi formativi nelle aree tecnologiche di competenza, rispondendo così in maniera efficace e flessibile alle richieste da parte delle aziende del tessuto produttivo regionale.

Il finanziamento riguarderà l’area tecnologica del Made in Italy nell’ambito dei settori meccanica e moda, l’area tecnologica delle Scienze della vita e quella delle Energie rinnovabili.

“Soprattutto in una fase come questa – commenta l’assessora regionale al la formazione e al lavoro Alessandra Nardini – è importantissimo sostenere e attivare percorsi di formazione e puntare a ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Il milione e 800mila euro di fondi ministeriali assegnati alle 7 fondazioni toscane e investiti nel cofinanziamento dei percorsi Its vanno in questa direzione. Andranno a settori dove sussiste, per il tessuto produttivo regionale, una precisa necessità di competenze. Un nostro obiettivo primario è quello valorizzare e sostenere percorsi che permettano un effettivo incremento occupazionale, da un punto di vista qualitativo e quantitativo, l’inclusione delle lavoratrici e dei lavoratori nei processi di innovazione e il soddisfacimento della domanda che viene dalle imprese del territorio”.

In totale sono 23 i percorsi Itis della Toscana che terranno impegnati, a partire dall’anno formativo 2020/2021, e per quattro semestri, oltre 575 studenti.

“Va anche sottolineato – conclude Nardini – come i cinque nuovi percorsi attivati con queste risorse si inseriscano in ambiti strategici dell’economia toscana e del Made in Italy, quali quello della moda, delle energie rinnovabili e delle alte tecnologie correlate alle scienze della vita. Sono settori in cui specializzazione e competenze tecnologiche avanzate sono essenziali e nei quali esiste una reale e urgente necessità di professioniste e professionisti specificamente formati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.