Quantcast

Le rubriche di Cuoio in diretta - in Regione

Identità Spid, più di 17mila rilasciate dagli enti autorizzati

Sempre più frequente l'utilizzo della chiave unica e sicura di accesso ai servizi on line della pubblica amministrazione

Più informazioni su

Nel 2021 sono state più di 17mila le identità Spid, chiave unica e sicura di accesso ai servizi on line della pubblica amministrazione (e non solo), rilasciate dagli enti che hanno raccolto l’invito della Regione e di Anci, l’associazione dei Comuni, a aderire alla convenzione stipulata con Lepida, società in house per i servizi digitali della Regione Emilia Romagna che gestisce anche identità Spid.

La Regione aveva stipulato un accordo di collaborazione con Lepida per il rilascio gratuito delle credenziali Spid nel 2020, prorogato lo scorso ottobre per altri dodici mesi visto che dallo stesso mese Spid è diventato indispensabile per accedere a numerosi servizi.

Sono 74 al momento gli sportelli dei Comuni attivi in Toscana per rilasciare identità Spid e  nel 2021 ne hanno attivati poco meno di 12mila: 11.929 per la precisione. 

Il dato complessivo in Toscana

Le chiavi Spid rilasciate al 10 gennaio 2022 in Toscana da tutti i soggetti abilitati a farlo, non solo dalle amministrazioni convenzionate con Lepida, sono state 1,6 milioni: quasi cinquecentomila euro in più rispetto all’anno precedente. Di queste 1 milione e 312 mila sono consegnate Poste italiane (l’85% di tutti i rilasci).

A livello nazionale

Con 27,4 milioni di identità Spid attivate in Italia e quasi 26 milioni di carte d’identità elettroniche rilasciate, cresce il numero di persone che utilizzano l’identità digitale per accedere ai servizi online pubblici e privati. Solo con Spid gli accessi dell’ultimo anno sono stati 570 milioni, 22 milioni le autenticazioni con Cie, in significativo aumento rispetto al 2020.
Importante anche la crescita dell’App Io, scaricata 24,5 milioni di volte, con 1 milione di download mensili e più di 6 milioni di utenti in media. Oggi sull’applicazione sono disponibili 77 mila servizi, il 98% del totale fornito dai Comuni.

Continua anche l’incremento dei pagamenti elettronici tramite la piattaforma pagoPa. Solo nel mese di dicembre, l’Italia ha registrato transazioni record con 22,5 milioni di operazioni andate a buon fine, per un controvalore pari a 4,3 miliardi di euro. Le transazioni sono state effettuate da oltre 10 milioni di utenti, di cui mezzo milione di imprese. Per quanto riguarda gli enti, il 99,4% dei Comuni italiani promuove il pagamento dei propri servizi tramite pagoPa.

Infine, nell’anno che ha visto debuttare i primi certificati digitali anagrafici, l’Italia registra nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente già 7902 comuni.

“La bussola che guida questo come altri interventi – commenta il presidente della giunta regionale, Eugenio Giani – è una Toscana sempre più digitale e votata all’innovazione, ma che non lasci indietro nessuno: la tecnologia in questo caso può semplificare la vita ai cittadini e accorciare tempi e distanze della burocrazia, ma serve una ‘chiave’ per aprire i ‘cassetti’ in modo sicuro, oltre che veloce”.

“Il rilascio di Spid da parte delle pubbliche amministrazioni aderenti all’iniziativa – sottolinea l’assessore regionale alle infrastrutture digitali Stefano Ciuoffo – è gratuito e il personale dei comuni affianca il concittadino nei primi accessi ai servizi online: l’attuazione della ‘transizione al digitale’ passa anche e soprattutto nell’accompagnare ogni singolo individuo, senza lasciare nessuno indietro o da solo, verso l’acquisizione dell’autonomia nella fruizione dei servizi digitali, per una piena attuazione del diritto di cittadinanza, anche digitale”. Tutta l’iniziativa è stata realizzata senza alcun costo aggiuntivo per le amministrazioni: “Lepida – continua Ciuoffo – offre gratuitamente la piattaforma tecnologica e il servizio di backoffice, e altrettanto facciamo noi come Regione, Comuni, Province, Asl: siamo rimasti gli unici a offrire gratuitamente il rilascio anche di persona e in più diamo informazioni e un accompagnamento di primo utilizzo” .

“Esprimo la mia completa soddisfazione per l’iniziativa messa in campo da Regione Toscana”, dichiara Filippo Vagnoli, sindaco di Bibbiena e delegato Anci Toscana all’innovazione. “Anche  Anci Toscana – aggiunge – contribuisce a promuovere il servizio. Spid è uno strumento essenziale per consentire ai cittadini di accedere ai servizi online: mi congratulo pertanto dei risultati ottenuti dai Comuni che si sono attivati nel 2021, mettendo a disposizione gratuitamente il servizio”. “Colgo l’occasione – prosegue – per rinnovare l’appello ad attivare il servizio anche ai Comuni che ancora non lo hanno fatto: serve solo avere la disponibilità dei dipendenti, che, con poche ore di formazione fornita dalla Regione, possono così dare un servizio aggiuntivo molto importante. Sono anche per proporre che i funzionari degli uffici Anagrafe possano consigliare al cittadino di attivare Spid nel momento in cui il cittadino va a rinnovare la propria carta di identità, in modo da offrire un doppio servizio e un doppio strumento di identificazione”.

Dove rivolgersi lo Spid di Lepida

L’elenco completo di indirizzo degli sportelli convenzionati con Lepida in Toscana, con la mappa georeferenziata, è disponibile a questo link: https://sportelli.lepida.it/. Le amministrazioni che vorranno aderire a questa e alle altre iniziative promosse da Regione Toscana e Anci Toscana possono contattare gli indirizzi mail: convenzioneLepidaID@regione.toscana.it  o agendadigitale@ancitoscana.it

Gli sportelli abilitati già in funzione sono l’Urp della giunta regionale in via di Novoli 26 e l’Urp del Consiglio regionale in via Cavour 2 a Firenze, i Cup delle Asl e delle Aziende ospedaliere, gli uffici Urp della Provincia di Lucca e della Provincia di Pistoia e i comuni di Agliana (Urp), Arezzo (Sportello Unico), Bagno a Ripoli (Urp), Bibbiena (Servizi Demografici), Bientina (Ufficio Urp), Buggiano (Sportello Spid), Calcinaia (Urp), Capannori (Sportello zona Nord, Sportello zona Sud, Urp), Capraia Isola (Bottega della Salute, Sede comunale), Caprese Michelangelo (Ufficio Anagrafe), Casciana Terme Lari (Sportello del cittadino Casciana Terme, Sportello del cittadino Lari, Sportello del cittadino Perignano), Castelfranco di Sotto (Urp), Castellina in Chianti (Sportello Ufficio Economato), Cinigiano (Municipio), Civitella in Val di Chiana (Sportello Polifunzionale, Sportello Spid Civitella, Sportello Spid Paganico), Dicomano (Sportello Segreteria, Sportello Urp), Figline e Incisa Valdarno (Municipio di Figline Sportello Facile Fiv, Municipio di Figline  Sportello Suap, Municipio di Incisa Sportello Facile Fiv), Fucecchio (Urp, Centro Rete Informagiovani Fucecchio, Centro Rete Informagiovani Sportello su Santa Croce sull’Arno),  Lajatico (Ufficio Demografici), Lucca (Sportello Spid), Massa e Cozzile (Sportello Polivalente, Sportello Spid) Montecatini Terme (Sportello Anagrafe, Sportello Stato Civile), Montemurlo (Sportello al Cittadino) Montepulciano (Sportello Spid), Monteriggioni (Sportello Anagrafe, Ufficio Protocollo), Monteroni d’Arbia (Sportello Anagrafe), Monterotondo Marittimo  (Sportello Anagrafe) Monterotondo Marittimo (Urp), Montescudaio (Sportello Bottega della Salute), Montieri (Sportello Spid), Mulazzo (Sportello Spid), Ortignano Raggiolo (Servizi Demografici), Pietrasanta (Sportello Municipio), Pieve a Nievole (Urp), Pisa (Urp), Poggio a Caiano (Sportello Spid), Pomarance (Urp), Pontassieve (Urp – Sportello Spid), Comune di Pontedera (Urp), Prato (Presso Caaf Cgil, sportello Servizi Demografici, Sportello Uffici Comune, Urp), Quarrata (Urp), San Gimignano (Urp), San Giovanni Valdarno (Sportello Spid), Comune di San Giuliano Terme – Sportello Spid, San Miniato (Urp), Scandicci – Sportello Punto Comune), Signa (Sportello Polifunzionale), Comune di Sinalunga (Ufficio Protocollo), Terranuova Bracciolini (Ufficio Anagrafe), Torrita di Siena (Segreteria, Servizio Sociale), Montevarchi – Sportello Incomune (Urp – Urban Center), Comune Vicopisano – Sportello Ufficio Anagrafe.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.