Muore ex dirigente Tuttocuoio per malore. Neroverdi a lutto

Forse a troncarlo all’età di 54 anni, nonostante fosse sempre stato uno sportivo è stato un malore legato allo sforzo fisico della mattinata.

Quando Marco Corsi si è sentito male questa mattina ( 5 settembre) poco dopo le 9 lungo la via di Cerretti, nel Comune di Santa Maria a Monte infatti era in sella alla sua bici da corsa da oltre un’ora. Era partito da casa sua a San Romano nel comune di San Miniato, di buon mattino per fare un giro sulle strade collinari e panoramiche del Comprensori e tenersi in forma, ma qualche cosa non ha funzionato e quando ha avvertito i primi sintomi del malore su un tratto pianeggiante della strada ormai non c’era molto da fare, tanto che il disturbo non gli ha lasciato neppure il tempo di scendere dalla bici e i presenti lo hanno visto cadere al suolo dalla sella. Nonostante la tempestività dei soccorsi allertati da un altro ciclista che era con lui nel gruppo, e dai passanti per Corsi quando è arrivata l’ambulanza e l’auto medica del 118 di Pontedera era già deceduto. Sul psoto è poi arrivata anche una pattuglia dei Carabinieri. Una morte imprevedibile e per certi versi anche ingiusta. Marco Corsi era molto conosciuto San Miniato e a Ponte a Egola, imprenditore di successo, prima nel settore conciario, aveva aperto e poi venduto due concerie, recentemente si era dedicato al settore cartario. Ex dirigente e membro del consiglio direttivo del società del Tuttocuoio era sempre stato uno sportivo, nel senso che amava lo sport come spettatore e come persona che lo pratica. Fin da giovane aveva giocato a calcio, poi si era dedicato al podismo e recentemente aveva scoperto dal qualche mese la bicicletta. Quindi una persona che conosceva il proprio corpo e i suoi limiti. Elemento questo che avvalora l’ipotesi di un malore improvviso e imprevedibile. Marco Corsi per l’anagrafe, nato a Montopoli, lascia la moglie e due figli di 19 e 23 anni, oltre che un grande vuoto nel mondo imprenditoriale e sportivo del Comprensorio del Cuoio tanto che la società sprotiva del tutto cuoio ha espresso il propri ocordoglio dicendo: “L´Ac Tuttocuoio esprime il più profondo cordoglio per l´improvvisa scomparsa di Marco Corsi,grande tifoso neroverde ed ex dirigente del Tuttocuoio, fondatore insieme alle famiglie Dolfi e Ciampalini della società di Ponte a Egola. La società tutta, unitamente ai propri tesserati, si stringe al dolore della famiglia Corsi per porgerle le più sentite condoglianze. Domani, in occasione della prima giornata di campionato tra Tuttocuoio – Rimini, la squadra indosserà lutto al braccio”.

 

. (gab.mor.)

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.