“E’ stato terribile”. Il racconto delle farmaciste

Ritorno a lavoro, questa mattina 5 novembre, coi postumi dello spavento per le due dipendenti della farmacia comunale a Castelfranco, rapinata nel tardo pomeriggio di ieri, che le ha tenute col fiato sospeso per pochi, ma lunghissimi minuti (leggi anche “Dammi i soldi o lo sgozzo”. Rapina alla farmacia comunale di Castelfranco. Punta il coltello alla gola di cliente per 1500 euro – Foto ).

Il rapinatore, raccontano, un italiano intorno ai 30 anni, con la barba, è entrato poco dopo le 19 nel negozio quando era in attesa un solo cliente, al quale ha subito portato il coltello alla gola intimando, rivolto alla cassiera: “Dammi i soldi o lo sgozzo”. “Lo spavento è stato tanto – raccontano Ornella Frino e Valentina Biondi -, eravamo paralizzate, al punto che immediatamente non abbiamo neppure ben capito, quasi fosse uno scherzo, colte alla sprovvista come eravamo. “Appena è entrato la prima minaccia l’ha detta a bassa voce, poi ha cominciato a urlare e minacciarci e abbiamo capito la situazione”. “Ad un certo punto ho fatto un cenno col braccio alla mia collega e mi ha subito fermato: ‘dove credi di andare? Dammi tutti i soldi’” racconta una delle due. “Non ho potuto fare altro: ho preso tutti i pezzi grandi e glie li ho dati, a quel punto ha voluto tutto, anche il piccolo taglio e intanto continuava a minacciare il cliente. E’ stato terribile”. L’uomo, di circa 60 anni, non ha fiatato per tutto il corso della vicenda, pietrificato. “Appena è fuggito siamo rimasti tutti e tre immobili per non so quanto, forse qualche secondo, non so – raccontano –. E’ la prima volta che succede qui in farmacia. Sono momenti difficili da descrivere”. Il rapinatore era a volto scoperto e portava un cappuccio in testa. Appena arraffati i soldi, in tutto circa 1.500 euro, è fuggito a piedi, forse in direzione di un’auto parcheggiata poco lontano, nella zona dell’Orto di San Matteo. A quel punto le farmaciste hanno soccorso l’uomo ancora atterrito dallo spavento e hanno dato l’allarme ai carabinieri che sono intervenuti dalla stazione di Castelfranco con una pattuglia del Radiomobile. I carabinieri, che da ieri sera pattugliano in modo serrato il territorio, avrebbero strinto il cerchio intorno al presunto malvivente. (ndm)

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.