Quantcast

Incendio distrugge negozio di parrucchiera a San Donato foto

Si è sviluppato pochi minuti prima delle 20 di oggi 30 marzo il rogo che ha distrutto il negozio di parrucchiera Grossi Monica Unisex a San Donato di San Miniato.

Le fiamme si sono sprigionate poco prima della chiusura, quando in negozio c’era rimasta solo la titolare. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco di Sotto con vari mezzi e sono riusciti a spengere le fiamme ed evitare il peggio, nonostante gli ingenti danni al negozio.
Secondo una prima ipotesi, a scatenare il rogo sarebbe stato il cortocircuito di un elettrodomestico: le scintille finite sul divano avrebbero innescato l’incendio.
La titolare Monica Grossi, ha riferito, mentre stava ultimando le sue mansioni per chiudere il negozio improvvisamente ha visto divampare le fiamme. La donna ha anche provato in un primo momento, a portare i mobili fuori per metterli in salvo, ma data la situazione, dopo poco è uscita e ha chiamato i vigili del fuoco. I pompieri arrivati sul posto hanno subito cominciato a spengere il fuoco all’interno del locale, articolato su tre stanze e sono dovuti intervenire anche utilizzando le bombole dell’aria e le maschere per riuscire a entrare nel negozio completamente saturo di fumo e fiamme. Alla fine, poi, una volta ultimate le operazioni di spegnimento, hanno cominciato la bonifica e la conta dei danni che sono moltissimi: gli arredi sono tutti andati letteralmente in fumo. I vigili del fuoco hanno anche fatto un’attenta valutazione delle strutture della palazzina dove si trova l’esercizio per capire se vi fossero altri danni oltre a quelli del negozio: sarebbe emerso, secondo una prima indagine, che il calore ha interessato una piccolissima porzione di solaio, ma il danno sarebbe irrilevante per la stabilità della struttura. 

Giacomo Pelfer
Gabriele Mori

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.