Ladri prendono di mira Villa Campanile, 8 furti in una notte

Otto furti in abitazione messi a segno tutti in una notte a Villa Campanile. Non si parla di altro nel centro del paese e tra i residenti della frazione del comune di Castelfranco di Sotto. Ora sono tutti particolarmente preoccupati.

A raccontare i fatti, sono gli stessi cittadini dopo l’ennesimo episodio avvenuto nella sera tra venerdì e sabato dopo le 21, quando è stato sparato un colpo di pistola in aria per intimidire un ladro, da un agente di polizia giudiziaria della procura di Lucca residente tra Orentano e Villa Campanile che ieri sera, mentre si recava dai suoceri, si è trovato di fronte a un presunto ladro che stava cercando di dileguarsi. L’agente prima avrebbe intimato l’alt e poi, visto che l’uomo si è dato alla fuga, ha esploso un colpo in aria con la pistola di ordinanza, ma il presunto malvivente si sarebbe dato alla fuga. Nella zona, negli ultimi tempi, si sono verificati molti furti.
“In una notte negli ultimi giorni – dicono i residenti – i ladri hanno visitato otto case, tutte nel centro di Villa Campanile, senza fermarsi di fronte a niente. Una famiglia è stata derubata mentre i proprietari cenavano verso le 21. I ladri al piano superiore depredavano l’appartamento e i proprietari erano al piano terra”. Ma lo sconcerto dei residenti non si ferma qui. “Nella stessa notte – continuano – sono entrati in altre sette case, mentre le persone dormivano. Hanno visitato le abitazioni una dietro l’altra senza sosta, in modo sistematico. A un residente hanno portato via l’orologio dal comodino mentre dormiva, a un altro non trovando di meglio, hanno preso le scarpe, ma il colmo si è raggiunto quando un cittadino, dopo essersi accorto che c’erano delle persone in giardino, ha gridato dalla finestra ‘Andatevene o chiamo le forze dell’ordine’: la cosa agghiacciante è che i ladri si sono fermati e con tracotanza hanno risposto ‘e chiamale, che aspetti?”. Insomma, una situazione surreale quella che raccontano i cittadini di Villa Campanile dopo l’ennesimo episodio avvenuto durante la scorsa sera, quando appunto l’agente di pg ha sparato un colpo in aria trovandosi davanti a un presunto malvivente. “Qui purtroppo – spiegano ancora i cittadini nel centro di Villa Campanile – siamo in una zona rurale lontana da tutto e spesso siamo presi di mira dai malviventi, ma quello che sta accadendo negli ultimi tempi è veramente preoccupante e temiamo che la situazione possa degenerare”.

Gabriele Mori

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.