S. Croce, assalto alla tabaccheria con il Suv – Foto foto

Prima il sopralluogo davanti al negozio, poi l’assalto, circa mezz’ora dopo, a bordo di un Suv lanciato contro la vetrata dell’esercizio commerciale. E’ successo questa notte a Santa Croce, nella centralissima piazza Garibaldi, dove qualcuno ha tentato senza successo il classico furto con spaccata ai danni della tabaccheria Il Botteghino.

Il fatto è avvenuto intorno alle 2,30, come testimoniano le immagini del sistema di videosorveglianza montato sopra l’ingresso del negozio. Circa una mezz’ora prima, una persona con il volto travisato da un cappuccio e da una sciarpa, si è fermata per alcuni minuti davanti alla tabaccheria, probabilmente per scrutarne i punti deboli e decidere come agire. Un’azione messa a segno a bordo di un Suv, arrivato su corso Mazzini provenendo dal lato di Fucecchio. Dopo che uno dei malviventi ha spostato le fioriere e le transenne presenti davanti l’attività commerciale, il complice ha iniziato a colpire a retromarcia le vetrata all’angolo con via Turi. Dalle immagini di videosorveglianza si vede la parte posteriore della vettura che colpisce più volte contro il vetro, senza però riuscire a romperlo completamente.
“Il vetro è doppio, e la parte posteriore furtunatamente ha tenuto” dice la titolare Paola Grazzini, da 23 anni alla guida della tabaccheria e ricevitoria di piazza Garibaldi. “Solo una volta abbiamo subito un furto, 18 anni fa – spiega -. All’epoca erano riusciti a scavalcare l’inferriata all’ingresso forzando la porta”. Stavolta il furto è fallito, ma resta ovviamente il danno della vetrata da sostituire. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Santa Croce che hanno raccolto la denuncia. I titolari hanno messo a disposizione dei militari le immagini di sorveglianza, “anche se – afferma Grazzini – dalle immagini non si riesce a leggere la targa del veicolo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.