Quantcast

A pesca nel Parco con reti e pedalò rubati

Hanno rubato un pedalò, le reti dalle barche ormeggiate ai pontili e si sono messi a pescare, a 300 metri dalla foce del Serchio, in pieno Parco di San Rossore. Protagonisti due uomini residenti a Santa Croce, entrambi stranieri, sorpresi nel pomeriggio di sabato scorso (28 ottobre) dai carabinieri forestali.

Da tempo i militari delle stazioni di San Rossore, Pisa e Pontedera ricevevano segnalazioni di furti d’imbarcazioni ai pontili comunali di Bocca di Serchio, nel comune di Vecchiano. Imbarcazioni utilizzate poi per posare reti da pesca lungo la foce del fiume. È così che sabato scorso, durante un servizio di appostamento, i carabinieri forestali hanno notato due uomini che hanno levato gli ormeggi ad un pedalò per poi mettersi a pescare a 300 metri dalla foce. Al loro rientro è scattato il controllo, con conseguente denuncia per furto e una sanzione di 3mila euro a testa per aver pescato senza licenza, con attrezzi non consentiti, all’interno di un parco regionale protetto. Sequestrata tutta l’attrezzatura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.