Quantcast

In fuga verso la Francia dopo l’evasione, lo ferma la polizia

era ai domiciliari per il reati legati agli stupefacenti

Questi, che precedono le festività natalizie, sono giorni impegnativi anche per gli agenti della Polfer, che si trovano a dover vigilare su una moltitudine di persone che si spostano da una parte all’altra della Penisola. E in mezzo a tante persone in movimento c’è anche chi ne approfitta per mettere in atto intenti illeciti. Nella sola giornata del 20 dicembre appena trascorso, infatti gli agenti allla stazione di Pisa Centrale hanno scoperto un 48 enne di origine tunisina, che dopo essersi reso responsabile del reato di spaccio e trovandosi agli arresti domiciliari dalla scorsa estate stava per salire sull’intercity che lo avrebbe portato al confine di Stato a Ventimiglia. Gli agenti lo hanno fermato e lo hanno condotto negli uffici per gli accertamenti del caso. Alla fine l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità e ora è stato nuovamente denunciato e questa mattina sabato 21 dicembre è comparso davanti al giudice per la celebrazione d’udienza di convalida. Il giudice ha confermato la denuncia e ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari per lo straniero in attesa della giudizio della magistratur che procederà con rito direttissimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.